Exemple

Il Convegno sulla Tossicodipendenza, Psicoterapia e Processo Anevrotico Terapeutico il 1 di marzo alla Fortezza da Basso

Tags:

Mercoledì 1 marzo a partire dalle 9,30 alla Fortezza da Basso (Sala della Scherma) si svolgerà il convegno aperto alla cittadinanza “Tossicodipendenza, psicoterapia e Processo Anevrotico Terapeutico”. All’incontro parteciperanno anche gli studenti di alcune scuole fiorentine fra i quali i giovani dell’Istituto statale Galileo Galilei e dell’Istituto professionale Buontalenti.

L’evento, punta a presentare un nuovo filone di ricerca all’interno della psicoterapia, chiamato PAT (Processo Anevrotico Terapeutico) sperimentato a Firenze da un équipe di ricercatori coordinata dal Dott.Loris Pinzani. Interverranno il Pinzani stesso, la Prof.Elisabetta Bertol (ordinario di Tossicologia Forense) e il Dott.Igino Canestri (psicologo).

“La psicoterapia non deve arrivare dopo il problema della tossicodipendenza ma prima che essa si sviluppi o almeno nelle sue prime fasi, spiega il Dottor Loris Pinzani. “La finalità è quella di provvedere al ripristino dell’equilibrio psicologico individuale perduto. Quello che affiora dalla sperimentazione clinica è che in una percentuale significativa di casi, la psicoterapia condotta con l’impostazione teorizzata nel PAT arriva ad agire in modo da riallestire la struttura mentale del soggetto, favorendo così il ripristino dell’integrità di pensiero. Il PAT è una forma comunicativa rivolta a modificare l’interpretazione della realtà ambientale da parte del soggetto in trattamento, con risultati sorprendenti”.