Exemple

Dal 29 novembre al 1 dicembre al Palazzo dei Congressi e Palazzo degli Affari si svolge il 35° Congresso della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG)  con la partecipazione di 3.000 camici bianchi. Al centro delle varie tematiche che verranno affrontate, l’impennata  del lavoro dei medici di famiglia a fronte di risorse sempre più esigue e forti carenze organizzative.

“Serve un Piano Sanitario della Medicina Generale, per ristrutturare completamente il comparto”, dichiara il presidente del congresso, dott.Claudio Cricelli, che prosegue: “Il ritardo organizzativo nella dotazione  delle cure primarie è la causa dell’allungamento delle liste d’attesa e dell’enorme crescita del costo delle prestazioni, che continuano a gravare sulla medicina specialistica e sull’ospedale. Al congresso sarà annunciata la prima Conferenza italiana della medicina generale e delle cure primarie che si svolgerà nel 2020, in cui definiremo gli obiettivi da raggiungere nei successivi 5 anni per realizzare il cambiamento ormai necessario”.

“La medicina generale intende porsi come una professione moderna, complessa e completa – afferma il dott. Ovidio Brignoli – vicepresidente SIMG, che prosegue: “Questo Congresso vuole adottare anche un linguaggio diverso, vista l’importante presenza dei giovani medici, che rappresenta circa il 60% del totale. Dobbiamo costruire la professione a immagine e somiglianza dei giovani e offrire loro il meglio di quello che siamo riusciti a costruire”.

 

Exemple

Dal 5 al 6 dicembre 2018 va in scena presso il padiglione Fureria alla Fortezza da Basso la seconda edizione di SPAZIO CREATIVO, l’evento organizzato dall’azienda conciaria Tonilab 25, che unisce tradizione e innovazione, valorizzando l’eccellenza italiana.

“L’idea è ancora quella di creare un luogo fisico dove stilisti, ricercatori di tendenze, designer e altri creativi possano incontrare la competenza di realtà diverse e passare dall’idea alla progettazione di un prodotto, prendendo contatto diretto con le aziende presenti e mettendo a frutto competenze e tecnologie diverse” spiega Marco Marchetti che, insieme alla stilista Alessandra Marchi, cura la direzione artistica dell’evento.

Per questa seconda edizione  l’evento ha attivato partnership con tre realtà d’eccezione che parteciperanno alla kermesse con progetti e installazioni speciali: l’azienda di profumi per ambienti Bugetti Essenze di Toscana, la scuola di alta formazione di moda e di design IED – Istituto Europeo di Design e K-arrey, che produce soluzioni innovative in ambito di audio professionale di alta qualità.

L’ingresso è riservato, su invito, agli operatori e ai giornalisti interessati (orario dalle 9,30 alle 18,30).

Exemple

1540 relatori, 15 sale impegnate, 130 sessioni scientifiche, 140 società scientifiche: questi i dati di partenza del 13° Forum Risk Management in Sanità 2018, il più grande evento della sanità, in programma al padiglione Spadolini della Fortezza da Basso dal 27 al 30 novembre. Fra i partecipnati, medici, infermieri, Oss, professionisti della sanità con le loro società scientifiche ed i loro ordini professionali.

Sarà il forum del 40° Anniversario della istituzione del servizio sanitario nazionale e proprio su questo tema si confronteranno gli ex ministri della salute.  Il 2018 corrisponde anche con i 40 anni dalla dichiarazione di Alma Ata sull’importanza delle cure primarie e della Legge Basaglia per il superamento dei manicomi.

Il cambiamento necessario per il diritto alla salute di tutti sarà il tema centrale del forum che verrà discusso dai maggiori dirigenti della sanità italiana.Ci sarà anche una mostra organizzata dal Ministero della Salute intitolata Il modello italiano di sanità sui 60 anni del ministero ed i 40 anni di servizio sanitario nazionale.

“Senza l’intelligenza ed il lavoro degli operatori non si cambia la sanità. In questi anni difficili anche a causa dei troppi tagli al fondo sanitario troppo poco ascolto si è dato a chi lavora in corsia o nel territorio. Troppi i tagli al personale ed i turni sempre più massacranti. L’intero mondo della sanità al Forum potrà farsi sentire” spiegano gli organizzatori.

 

 

Exemple

Giovedì 22 novembre è stata presentata in Sala d’Arme a Palazzo Vecchio la 83° Mostra Internazionale dell’Artigianato.

600 gli espositori, molti dei quali presenti per la prima volta in uno spazio espositivo di 55.000 metri quadri per una mostra completamente rivoluzionata in nome dell’eccellenza dei manufatti esposti e che passerà da 12 a 8 giorni (24 aprile -1 maggio 2019).  

«Firenze e il vero artigianato sono da sempre legati indissolubilmente, per questo abbiamo la fortuna di avere professionisti che con innovazione e creatività producono lavorazioni artistiche uniche. Firenze Fiera, con la nuova Mostra, da quest’anno rappresenta una piattaforma per rilanciare lo sviluppo del bello e fatto a mano. Lo possiamo fare perché siamo nella città giusta che, per retaggio e vocazione, tornerà a essere il centro italiano e internazionale di queste lavorazioni», ha affermato il presidente di Firenze Fiera, Leonardo Bassilichi.

«Abbiamo lavorato con Firenze Fiera e tutto il mondo dell’artigianato fiorentino per rilanciare e riposizionare la Mostra dell’artigianato. Per questo, abbiamo deciso di presentare la nuova edizione della mostra insieme al lavoro fatto per la candidatura di Firenze a Città creativa Unesco per l’artigianato, ha aggiunto l’assessora allo Sviluppo economico e turismo del Comune di Firenze, Cecilia Del Re.

Ospiti d’onore saranno le eccellenze artigiane di Firenze e della Toscana ma anche tante novità come la valorizzazione del su misura e delle lavorazioni dal vivo, lo spazio riservato all’artigianato digitale e ai maker, attività didattiche, gli incontri con i protagonisti dell’artigianato e del design.

Inoltre, ci sarà il progetto “Del mestiere di Leonardo: immaginare, progettare e realizzare il futuro”, che sonda nuovi modelli di sviluppo in parallelo fra artigiani e designer, a cura di Fondazione Architetti Firenze e Fondazione Giovanni Michelucci.

Fuori dalla Fortezza, la mostra continuerà in città con manifatture aperte, installazioni ed eventi nelle piazze. L’edizione 2019 diventerà ancora più social coinvolgendo blogger e gli stessi artigiani digitali che saranno i veri protagonisti di una nuova community.

La partnership con destinationflorence.com, il portale ufficiale per la promozione e commercializzazione dell’offerta culturale e turistica di Firenze, consentirà azioni mirate di promozione rivolte a turisti italiani e internazionali, anche con offerte che includeranno visite ai principali musei e alle attrazioni della città. Inoltre, la mostra sarà promossa fra gli operatori del settore con eventi calendarizzati B2B e B2C.

A garanzia del lavoro di reinvenzione e riposizionamento della fiera è stato costituito un Comitato scientifico composto da esperti di settore. Ne fanno parte: Andrea Aleardi (direttore della Fondazione Michelucci), Jean Blanchaert (gallerista di arti applicate), Carlo Francini (responsabile UNESCO per il Comune di Firenze), Elisa Guidi (direttrice di Artex), Maria Pilar Lebole (responsabile di OMA, Osservatorio mestieri d’arte), Alberto Nespoli e Domenico Rocca (architetti d’interni di EligoStudio e ambasciatori di wellmade). Coordina il comitato scientifico Massimo Torrigiani (curatore e fondatore dell’agenzia creativa Boiler).

Exemple

Al Palazzo degli Affari mercoledì 21 novembre riflettori puntati su Cibiamoci Digital & Marketing Food Festival 2018, l’evento di formazione sul digital marketing dedicato ad imprenditori e operatori del settore Food, Wine e Ristorazione.

Un evento verticale che conferma l’obiettivo di diffondere la cultura del Digital Marketing nel settore Food, Wine e Ristorazione. ” A Cibiamoci Festival – spiega il direttore artistico Leonardo Romanelli – ci sediamo e ascoltiamo le storie delle aziende food, che abbiamo coinvolto per parlare di argomenti fondamentali per la crescita del settore”.

Sarà una giornata ‘full time’ di formazione, durante la quale interverranno 14 relatori provenienti da tutta Italia. In programma 10 speech e 5 workshop pratici che tratteranno i temi del social media marketing, visual marketing, instagram marketing, advertising online, storytelling, internazionalizzazione e food photography.

Grande novità di questa edizione il Cibiamoci Awards, premio per le aziende che si sono distinte in modo efficace nella propria comunicazione online: il miglior produttore Food, produttore Wine e il miglior Ristoratore.

Exemple

C’è tempo fino al 22 novembre prossimo per visitare a Palazzo Bastogi la bella mostra Omaggio a Bino Bini che chiude e sigilla le attività culturali 2018 del Consiglio Regionale della Toscana.

Personalità eclettica e poliedrica, “scultore moderno con un cuore meravigliosamente antico” nel ricordo di Antonio Paolucci, Bino Bini fu anche pittore, incisore, medaglista e orafo. Continua a leggere Elogio del dettaglio. Omaggio a Bino Bini a Palazzo Bastogi

Exemple

Conto alla rovesca per la Biennale Enogastronomica che da venerdì 16 a lunedì 19 novembre porterà alla Fortezza da Basso l’evento enogastronomico più ampio e polivalente del Centro Italia con 150 espositori fra vino e prodotti alimentari.  L’ingresso è gratuito e libero per tutti e 4 i giorni di fiera.

La manifestazione è il punto di incontro per foodlovers, appassionati di vino e operatori del settore: non una semplice mostra mercato ma un evento pensato e mirato a creare un futuro consumatore più consapevole nel momento della scelta o dell’acquisto attraverso un percorso che va dall’assaggio alla degustazione guidata, all’incontro col singolo produttore.

Tante le degustazioni di alto livello e numerosi i laboratori dedicati alle eccellenze alimentari, effettuabili su prenotazione on line dal sito di Biennale Enogastronomica, a prezzi popolari.

Fra le varie iniziative, le realizzazioni in diretta di gusti speciali di gelato, lo speaking pubblico di sake, l’allestimento fotografico “La Bistecca si mette in mostra” e “Eyes Wine Shot”, il vino come non lo avete mai sentito raccontare, il divertente spettacolo teatrale de La Tognazza dedicato al vino.

Si potrà pranzare e/o cenare in Piazza della Pizza  dove si potrà trovare l’eccellenza della pizza made in Florence. Per i cultori del buon vino, da non perdere le 12 degustazioni guidate; in programma anche i corsi dell’Università della Birra: “dallo stile birrario al bicchiere di birra” per conocsere tutti i segreti e le tecniche produttive di un prodotto dalla storia millenaria e in continua evoluzione, fino alla tecnica della spillatura.

Sconti per soci Confesercenti, Unicoop Firenze e Soci Fisar e lettori di Firenze Spettacolo.

Exemple

La geografia del potere. Un problema di diritto costituzionale è il titolo del 33° Convegno annuale dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti che riunirà al Palacongressi dal 16 al 17 novembre oltre 600 delegati. L’evento è diviso in tre sessioni che affronteranno i seguenti temi: I modelli; Le relazioni istituzionali; Poteri, diritti, sistema finanziario.

“La riflessione comune che il nostro incontro intende suscitare – dichiara Massimo Luciani, Presidente dell’AIC – ha per oggetto il tema dell’articolazione verticale del potere, che sollecita interrogativi di fondo sulla sovranità, sulla democrazia, sull’autodeterminazione, sul regime delle risorse finanziarie, sul rapporto fra potere e diritti. Un complesso intreccio di questioni, che intendiamo affrontare dalle diverse prospettive aperte dalle tre sessioni”.

Il Convegno si svolge in concomitanza con le celebrazioni dei settanta anni dall’entrata in vigore della Costituzione repubblicana.

Exemple

Si svolgerà al Palazzo degli Affari sabato 17 novembre la Giornata Mondiale dei neonati pretermine, dedicata a quei neonati che vengono alla luce prima della 37ma settimana di gestazione e che, nella maggior parte dei casi, affrontano la vita con più difficoltà rispetto ai nati a termine, non avendo ancora maturato del tutto organi e apparati e non essendo ancora pronti ad adattarsi alla vita fuori dal grembo materno.

Si stima che sono 32mila all’anno i bambini prematuri, pari al 6,7% dei 474.000 nati. In particolare quelli più piccoli, sotto cioè le 32 o le 28 settimane di gestazione, circa lo 0,9%, risultano i più problematici.

Se ne parlerà con alcuni fra i più importanti esperti del settore nelle due sessioni del convegno (“Sopravvivenza ed esiti del neonato estremo pretermine” e “Nutrizione e crescita”). Fra i vari temi al vaglio, Epidemiologia e aspetti bioetici, Il punto di vista dei genitori, Latte materno e banche del latte, Le anemie, Integratori vitaminici. ecc.

Exemple

Dal 10 all’11 novembre va in scena alla Fortezza da Basso Firenze Canapa, promossa e organizzata dall’Associazione Firenze Canapa. Si tratta di una news entry nel calendario fieristico fiorentino di forte appeal in quanto per la prima volta espongono in Fortezza produttori, aziende agricole, aziende tessili e manifatturiere che utilizzano la canapa come materia prima.

La fiera nasce con l’obiettivo di promuovere e incentivare la filiera della canapa made in Italy, che rappresenta uno dei settori più innovativi e interessanti dell’economia italiana. Fino agli anni cinquanta del secolo scorso l’Italia è stato infatti il terzo produttore mondiale di canapa.

Ad animare la manifestazione un ricco calendario di eventi, come i diversi incontri focalizzati sui temi più importanti del momento, a partire dell’ambito medico-scientifico: si discuterà infatti sull’uso ed i benefici della cannabis light in alcune patologie e si cercherà di dare informazioni puntuali e chiare su un prodotto che acquista sempre più mercato. Un altro incontro sarà dedicato alla cannabis light green economy, attualmente prodotta da 250 aziende ma con un potenziale infinito per i prossimi anni.

Si discuterà anche di ambiente e inquinamento: la canapa è infatti una coltivazione a impatto positivo, poiché assorbe più CO2 di quanto ne produce nel suo ciclo vitale. Inoltre la canapa ha proprietà fitodepurative andando ad assorbire residui inquinanti dal terreno e quindi risulta una materia prima utile per risolvere in parte il problema di alcune zone inquinate in Italia.