Exemple

1203 marchi di cui 540 esteri su una superficie espositiva di 60.000 metri quadrati. Attesi circa 36.000 visitatori in totale fra i quali 9.100 buyer provenienti dall’estero, stando ai dati  registrati nell’edizione scorsa. Dodici le sezioni/tappe del percorso espositivo fra Pitti Uomo, Pop Up Stores, Fashion At Work, Futuro Maschile, Touch!, Urban Panorama, ecc. Questi i dati di partenza dell’edizione n.97 del salone sulle collezioni moda e lifestyle uomo per l’Autunno-Inverno 2020-2021, ai nastri di parteza da mercoledì 7 a venerdì 10 gennaio 2020.

La manifestazione porta in Fortezza e a Firenze i player più importanti del menswear e del lifestyle contemporanei. Una pluralità di voci che danno vita a momenti unici di scoperta e confronto. Un’esperienza sempre più sfaccettata, capace di svelare le tendenze della prossima stagione e al tempo stesso offrire input per capire, in anteprima, sfide e strategie del retail moda globale.

In un mondo fluido e veloce lo stile di Pitti Immagine si conferma la bussola indispensabile per orientare le scelte della fashion community globale. Leitmotiov dei saloni invernali 2020 è il tema delle bandiere, che sventolano nello scatto realizzato dal grande fotografo reporter Franco Pagetti .

Special guests di questa edizione Jil Sander e Stefano Pilati con la sua label indipendente “Random Identities”, uno dei più influenti designer della sua generazione.

Fra i progetti in mostra, Scandinavia Manifesto nella Sala del Rondino che porta in Fortezza una selezione speciale di collezioni e designer del Nord Europa e Japan Creativity Now, che mette sotto i riflettori la storia e il futuro della maglieria giapponese nell’area dedicata a TOKYO KNIT al Top Floor del Padiglione Centrale.

Exemple

Cosa hanno in comune il cinema, la moda e l’antica Roma? La scarpa. Ce lo dimostra una raffinata e quanto mai originale mostra intitolata Ai piedi degli dei: l’arte della calzatura tra antica Roma, cinema colossal e moda contemporanea, a cura di Lorenza Camin, Caterina Chiarelli e Fabrizio Paolucci, ospitata nelle Sale della Galleria del Costume di Palazzo Pitti fino al 19 aprile prossimo.

80 le opere esposte (alcune delle quali provenienti da importanti musei internazionali come il Louvre) a raccontare gli infiniti ruoli e significati nascosti ricoperti da questo capo di abbigliamento in Occidente dall’antichità ai giorni nostri. Con la sua foggia, accessori e colori questo capo raccontava tante cose della persona che le indossava: il sesso, la condizione economica, la posizione sociale. Un esempio? Le cortigiane dell’antica Roma calzavano dei sandali provvisti, sul lato inferiore della suola, di alcuni chiodini disposti in modo tale da lasciare impresso sul terreno la scritta “seguimi”. Continua a leggere Ai piedi degli Dei: l’arte della calzatura in mostra a Palazzo Pitti fino al 19 aprile 2020

Exemple

Al via alla Fortezza da Basso da venerdì 6 a domenica 8 dicembre la settima edizione di Enogastronomica (che da quest’anno diventa un appuntamento annuale), la grande vetrina dell’enogastronomia italiana, a cura di Confesercenti Firenze in collaborazione con Cia Toscana Centro, Legacoop Toscana, Consorzio Vino Chianti e Fisar Firenze e con il contributo della Camera di Commercio di Firenze, rivolta non solo agli addetti ai lavori ma anche al grande pubblico di curiosi e appassionati.

Nella tre giorni di Enogastronomica, il piano attico del padiglione Spadolini ospiterà oltre 200 produttori, 9  chef stellati, 12 pizzaioli, in sale degustazione dove verranno illustrati alcuni dei vino più interessanti e prestigiosi del mondo enologico toscano. Ci sarà spazio anche per l’olio, con tasting a tema, e agli spirits made in Tuscany. Sarà inoltre anche un importante momento di contatto diretto tra le aziende e il consumatore finale, che avrà anche la possibilità di acquistare in tempo reale i prodotti preferiti. In programma anche  degustazioni guidate (a  cura di Leonardo Romanelli), masterclass e showcooking.

“Si tratta di una grande occasione per conoscere il top dell’enogastronomica del territorio. Come Confesercenti abbiamo sempre creduto che Firenze meritasse una iniziativa come questa, di grande richiamo e importanza turistica e commerciale” il commento di Claudio Bianchi, presidente Metropolitano Confesercenti Firenze.

 

c

Exemple

I più importanti esperti, nazionali ed internazionali, specialisti di varie branche (ortopedici, endocrinologi, internisti, reumatologi, ecc), , che hanno in comune l’interesse per il metabolismo dell’osso sono riuniti al Palazzo dei Congressi dal 12 al 14 dicembre per il 14^Congresso OrtoMed, promosso e organizzato dalla Società Italiana di Ortopedia, Medicina e delle malattie Rare dello Scheletro.

I temi trattati saranno molteplici e spazieranno dalla prevenzione alla terapia, dalla riabilitazione alle nuove frontiere della diagnosi. In programma sessioni dedicate alla consegna dei premi per i progetti di ricerca, per i migliori contributi scientifici ed il conferimento della Medaglia OrtoMed2019.

Exemple

Un weekend all’insegna dell’artigianato artistico che ha fatto grande l’Italia: da giovedì 5 a sabato 7 dicembre alla Limonaia del Palazzo dei Congressi va in scena la mostra Di luce propria. Viaggio nell’Italia delle Arti e dei Mestieri, volta a far conoscere le cosiddette arti minori e l’importanza  di tramandare i saperi e le tradizioni delle botteghe artigiane.

L’esposizione, che ha cominciato il sui viaggio da Matera Capitale della Cultura 2019, promossa dall’Unione Nazionale Artistico e Tradizionale, è organizzata da CNA Toscana con il supporto di CNA Firenze, il patrocinio del Comune di Firenze ed è ospitata nei locali di Firenze Fiera.

“Gli artigiani e la loro arte in una mostra che esalta gli antichi mestieri, tramandati fino ai nostri giorni, sono una ricchezza da tutelare, promuovere e proteggere” – afferma l’assessore al Commercio e Attività Produttive del Comune di Firenze Federico Gianassi. “Questa mostra itinerante approda in una città, come la nostra, che dà grande valore alla maestrìa degli artigiani e alle eccellenze dell’artigianato”.

“Abbiamo accolto subito e con grande piacere la richiesta di CNA Toscana di ospitare una mostra che racchiude alcune delle eccellenze della produzione artigiana italiana – afferma Tamara Ermini, rappresentante CDA di Firenze Fiera – Ma non solo: è l’occasione per incontrare un gruppo selezionato di maestri, in attesa della proassima edizione di MIDA, ancora più ricca di artigiani e di prodotti di eccellenza Made in Italy”.  

“La mostra esalta il valore dei nostri artigiani attraverso opere capaci di rappresentare loro stessi, il loro mestiere, la loro produzione – spiega Sandra Pelli Giusti, Presidente CNA Artistico e Tradizionale della Toscana. Ed è anche l’occasione per fare una riflessione sul futuro di questo settore attraverso un confronto con esperti che conoscono tutte le potenzialità e le problematiche dell’artigianato artistico”.

Exemple

Giovedì 5 e venerdì 6 dicembre alla Fortezza da Basso si svolge la prima Fiera del Lavoro, la manifestazione è finanziata dal Fondo Sociale Europeo, promossa e realizzata dalla Regione Toscana  e da ARTI -Agenzia Regionale Toscana per l’Impiego, all’interno della quale si svolgerà l’evento annuale del Por Fse 2014-2020, dedicato ai temi del lavoro, dell’inclusione sociale e delle pari opportunità. La finalità principale della manifestazione è quella di favorire il contatto diretto tra le persone in cerca di una occupazione e di riqualificazione professionale e le imprese alla ricerca di candidati.

Saranno presenti oltre 80 appartenenti ai principali settori di attività dell’economia toscana, realtà aziendali tra le più dinamiche del sistema produttivo regionale, imprese anche di livello nazionale e internazionale, le cui richieste al momento si attestano complessivamente a 200 diversi profili professionali per circa 500 posti di lavoro disponibili. Fra queste, Menarini, Aboca, Celine, Conad, Ely Lilly, Ermanno Scervino, Fabio Perini, Gruppo Mauden, Gruppo Marchesini, Gsk, Monster, Nomination, Nuovo Pignone International, Prada, Sammontana, Savino Del Bene, Sesa, Stefano Ricci, Terme di Saturnia ed Unicoop.“

Durante i due giorni della Fiera i candidati, previa registrazione sul portale fieratoscanalavoro.it, potranno partecipare anche a workshop e seminari tenuti da esperti di orientamento e di selezione del personale, nonché a presentazioni tenute da responsabili delle risorse umane delle aziende. Al termine della presentazione l’azienda potrà incontrare i candidati interessati e raccogliere i CV.

Sarà, inoltre, possibile svolgere un colloquio informativo/orientativo con gli operatori dei centri per l’impiego presso lo stand di ARTI e con i consulenti EURES, per la presentazione delle opportunità per la mobilità professionale e delle offerte di lavoro in Europa.