Exemple

3.000 camici bianchi per il 35° Congresso della Società Italiana di Medicina Generale

Tags:

Dal 29 novembre al 1 dicembre al Palazzo dei Congressi e Palazzo degli Affari si svolge il 35° Congresso della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG)  con la partecipazione di 3.000 camici bianchi. Al centro delle varie tematiche che verranno affrontate, l’impennata  del lavoro dei medici di famiglia a fronte di risorse sempre più esigue e forti carenze organizzative.

“Serve un Piano Sanitario della Medicina Generale, per ristrutturare completamente il comparto”, dichiara il presidente del congresso, dott.Claudio Cricelli, che prosegue: “Il ritardo organizzativo nella dotazione  delle cure primarie è la causa dell’allungamento delle liste d’attesa e dell’enorme crescita del costo delle prestazioni, che continuano a gravare sulla medicina specialistica e sull’ospedale. Al congresso sarà annunciata la prima Conferenza italiana della medicina generale e delle cure primarie che si svolgerà nel 2020, in cui definiremo gli obiettivi da raggiungere nei successivi 5 anni per realizzare il cambiamento ormai necessario”.

“La medicina generale intende porsi come una professione moderna, complessa e completa – afferma il dott. Ovidio Brignoli – vicepresidente SIMG, che prosegue: “Questo Congresso vuole adottare anche un linguaggio diverso, vista l’importante presenza dei giovani medici, che rappresenta circa il 60% del totale. Dobbiamo costruire la professione a immagine e somiglianza dei giovani e offrire loro il meglio di quello che siamo riusciti a costruire”.