Exemple

Ai piedi degli Dei: l’arte della calzatura in mostra a Palazzo Pitti fino al 19 aprile 2020

Cosa hanno in comune il cinema, la moda e l’antica Roma? La scarpa. Ce lo dimostra una raffinata e quanto mai originale mostra intitolata Ai piedi degli dei: l’arte della calzatura tra antica Roma, cinema colossal e moda contemporanea, a cura di Lorenza Camin, Caterina Chiarelli e Fabrizio Paolucci, ospitata nelle Sale della Galleria del Costume di Palazzo Pitti fino al 19 aprile prossimo.

80 le opere esposte (alcune delle quali provenienti da importanti musei internazionali come il Louvre) a raccontare gli infiniti ruoli e significati nascosti ricoperti da questo capo di abbigliamento in Occidente dall’antichità ai giorni nostri. Con la sua foggia, accessori e colori questo capo raccontava tante cose della persona che le indossava: il sesso, la condizione economica, la posizione sociale. Un esempio? Le cortigiane dell’antica Roma calzavano dei sandali provvisti, sul lato inferiore della suola, di alcuni chiodini disposti in modo tale da lasciare impresso sul terreno la scritta “seguimi”.

L’antico viene messo a confronto diretto con il contemporaneo in un percorso espositivo quanto mai dialettico e seducente, che si avvale anche degli effetti della multivisione in una sala dedicata per rivivere le emozioni di alcune scene dei miti del grande schermo.

In mostra alcuni esemplari delle caligae dei soldati romani, dei sandali ‘maliziosi’ delle cortigiane greche, dei raffinati calzari indossati dagli esponenti dell’upper class romana a fianco di pezzi unici, vere e proprie opere d’arte realizzate negli atelier dei grandi stilisti come Genny, Céline, Richard Tyler, René Caovilla, Donna Karan, Emilio Pucci, Salvatore Ferragamo, Yves Saint Laurent.

Non potevano mancare i modelli del calzaturificio Pompei, la più celebre manifattura italiana di calzature per il cinema: suoi i sandali di Liz Taylor per Cleopatra, i calzari di Charlton Heston per Ben Hur, quelli del Gladiatore Russel Crowe e le calighe dell’Alexander Colin Farrell.

(Fiamma Domestici)