Exemple

La legalità al centro: crescere nel rispetto della legge” è il tema centrale del 54° Congresso nazionale del Notariato, ai nastri di partenza da giovedì 7 a sabato 9 novembre alla Fortezza da Basso. Alla cerimonia inaugurale, in programma alle ore 15 presso il Teatro del Maggio Fiorentino, saranno presenti, fra gli altri, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte e il ministro della Giustizia, Alfondo Bonafede, insieme ai rappresentanti della categoria: dal presidente del Consiglio nazionale del notariato, Cesare Felice Giuliani a quella della Cassa di categoria, Giambattista Nardone. Il Governo sarà presente anche sabato con l’intervento del ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo. Al centro dei lavori congressuali, le due tavole rotonde: “La legalità come garanzia del sistema paese” e “Semplificare vigilando: proposte per un Paese che cresce nel rispetto della legge“.

Una sezione speciale sarà dedicata alle celebrazioni dei 100 anni della Cassa Nazionale del Notariato e al valore della memoria. Al tema specifico sarà dedicata (sabato) la tavola rotonda “I simboli nell’era digitale. Il francobollo del Centenario“.

Exemple

Al via dal 6 all’8 novembre al Palazzo dei Congressi il Congresso AIS (Attualità in Senologia) con la partecipazione di oltre 1.000 delegati, provenienti da tutta Italia. L’evento rappresenta un appuntamento irrinunciabile per gli specialisti della patologia della mammella e un punto d’incontro per tutti coloro che sono impegnati nel percorso di crescita della senologia italiana.
Il congresso si propone come momento di discussione e riflessione, al fine di poter offrire alle donne standard elevati di diagnosi e cura, in centri di senologia presenti su tutto il territorio nazionale e agli addetti ai lavori di confrontarsi sulle ultime novità in ambito diagnostico e clinico e sulle tematiche ancora controverse.

In calendario Corsi per radiologi, infermieri, tecnici sanitari di radiologia medica, Sessioni poster, Simposi e letture satellite sponsorizzati.

Il prossimo congresso AIS si svolgerà dal 17 al 19 novembre 2021  al Palazzo dei Congressi.

Exemple

Martedì 15 ottobre alle ore 18 nel Salone de’ Cinquecento di Palazzo Vecchio si svolge la IV^ edizione del Florence Ambassador Award,  il riconoscimento ufficiale  di Firenze dedicato alle personalità del mondo accademico e professionale che si sono impegnate per favorire l’acquisizione di congressi ed eventi con ricadute importante sull’indotto economico della città. L’iniziativa è  promossa dall’Assessorato turismo, fiere e congressi del Comune di Firenze in collaborazione con il Firenze Convention Bureau e Firenze Fiera.

Fra i premiati anche alcuni dei principali promotori dei nostri eventi internazionali come il Prof. MARCELLO MELE (Direttore del Centro di Ricerche Agro-ambientali “E. Avanzi” – Università di Pisa) per l’Annual Meeting of the European Federation of Animal Science 2022, il Prof. STEFANO MACI, Chairman EuCAP Conference 2023 / European Conference on Antennas and Propagation 2023, la Dott.ssa MARZIA FAIETTI, Presidente CIHA Italia – Comité International d’Histoire de l’Art 2019, il Prof. NICOLA CASAGLI, Professore ordinario di Geologia applicata presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze  con la Dott.ssa VERONICA TOFANI,  Ricercatrice in Geologia applicata presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze  per il  World Landslide Forum 2023 e il Dott. JACOPO CELONA,  Direttore della XII^ Florence Biennale, che aprirà i battenti alla Fortezza da Basso dal 18 al 27 ottobre prossimo.

Secondo gli ultimi dati OICE (Osservatorio italiano dei congressi e degli eventi) Firenze attrae il 20% in più di delegati rispetto alle altre destinazioni europee. Gli eventi internazionali hanno registrato un + 4,6% rispetto al 2017 ed un + 5,3% in termini di numero di partecipanti. Trend in crescita anche per gli eventi nazionali on un + 17,1% di eventi promossi da aziende/imprese e +7,5% da eventi promossi dal mondo associativo, rispetto al 2017.

“Firenze sta diventando sempre di più la capitale europea dei congressi e delle fiere di qualità – dichiara Leonardo Bassilichi, Presidente di Firenze Fiera, anche grazie alle infrastrutture che si stanno via via realizzando e agli investimenti internazionali che contribuiscono a dare un respiro cosmopolita alla città. In questo quadro, i lavori che trasformeranno il Palaffari nel più tecnologico e moderno centro congressi disponibile dalla fine del 2020 e il nuovo padiglione Bellavista che sarà realizzato alla Fortezza saranno il completamento di un percorso che vede già oggi Firenze Fiera protagonista con oltre mezzo milione di presenze fra fiere e congressi nel 2019”.

Exemple

Oltre 800 delegati provenienti da tutta Italia sono riuniti al Palazzo dei Congressi fino al 2 ottobre per il 47° Congresso Nazionale SIMFER (Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa).

In occasione della ricorrenza del 500esimo anniversario della morte di Leonardo, il Simfer ha voluto ispirare l’appuntamento 2019 alla celebre citazione leonardiana “il moto è causa di ogni vita“. Fra i partecipanti anche il Museo Leonardiano di Vinci con un intervento dedicato al Genio a cura di Roberta Barsanti, direttrice dell’ente culturale.

Fra i vari temi sviluppati e discussi nelle varie sessioni del congresso, la gestione riabilitativa della “cronicità”, con soluzioni basate anche su tecnologie avanzate ma sempre prendendo in considerazione gli aspetti umani, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vità, in un’efficace integrazione che mira al benessere bio-psico-sociale. Si parlerà anche degli aspetti di ricerca scientifica riabilitativa, determinanti anche per la stesura di linee guida e di fisiatria interventistica, disciplina che richiede anche una precisa manualità e l’uso di diagnostica non solo ecografica e che riveste un ruolo sempre più professionale anche nella prospettiva occupazionale futura dei giovani fisiatri.

Exemple

Sono più di 400 i partecipanti all’ISDE 11, l’11° Simposio Internazionale sulla Terra digitale in svolgimento al Palazzo dei Congressi dal 24 al 27 settembre.

La Terra digitale (la rappresentazione virtuale del nostro pianeta) è uno sforzo collaborativo multidisciplinare che coinvolge diverse scienze (ad esempio scienze della Terra, dello spazio, dell’informazione) per monitorare e prevedere i fenomeni naturali e umani. L’obiettivo del Simposio è discutere il contributo di Digital Earth alla trasformazione digitale della società e le opportunità offerte da questa rivoluzione alla scienza della Terra digitale.

L’International Society for Digital Earth (ISDE) fondata a Pechino nel 2006 è un’organizzazione internazionale senza fini di lucro che promuove principalmente scambi accademici, innovazione scientifica e tecnologioca, istruzione e collaborazione internazionale verso il digitale Terra. I simposi biennali ISDE sono i principali eventi internazionali relativi ai progressi della scienza, della tecnologia e delle ultime applicazioni per la Terra digitale. Tema di questa edizione è “Terra digitale in una società trasformata”.

Nella quattro giorni del simposio si confronteranno i più importanti scienziati del mondo che discuteranno insieme le direzioni future per i prossimi decenni.

L’evento è anche una grande opportunità per raggiungere le comunità scientifiche e industriali europee, per aumentare il loro coinvolgimento nella visione, elaborazione e realizzazione della Terra digitale.

Exemple

Dal 15 al 19 settembre la Fortezza da Basso ospita il 12 °Congresso Europeo di Ingegneria Chimica (ECCE12) e il 5° Congresso Europeo di Biotecnologia applicata (ECAB5). Attesi oltre 1300 delegati provenienti da tutta Europa con partecipazioni anche da Stati Uniti, Australia e Africa.

Ancora una volta Firenze Fiera con il suo quartiere fieristico-congressuale nel centro della città si conferma come location privilegiata per lo svolgimento di alcuni dei più prestigiosi eventi scientifici su scala mondiale.

Un ricco programma scientifico porterà soluzioni innovative per rispondere alle principali sfide della società per un aggiornamento a 360° in tutte le aree tematiche della moderna ingegneria chimica e biochimica.

 

 

 

Exemple

Dopo 40 anni torna in Italia a Firenze il 35esimo Congresso Mondiale del CIHA (Comité International d’Histoire de l’Art), che si svolgerà dal 1 al 6 settembre al Palazzo dei Congressi.

“MOTION: Transformation” rappresenta la prima parte del Congresso mondiale di Storia dell’Arte che per la prima volta si terrà in due paesi diversi a distanza di un anno. La seconda parte intitolata MOTION: Migrations” si svolgerà infatti a San Paolo del Brasile nel settembre 2020. Tema centrale dei due appuntamenti il Movimento, declinato su due dei suoi aspetti principali e più importanti del processo culturale contemporaneo: la Trasformazione e la Migrazione.

L’evento è organizzato dal CIHA Italia in collaborazione con il Kunsthistorisches Institut in Florenz Max-Planck Institut con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e con il supporto  della Getty Foundation di Los Angeles con il patrocinio di MiBAC, Comune di Firenze, Città Metropolitana, Università di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e Regione Toscana. Attesi oltre 500 studiosi da tutto il mondo.

Nove le sessioni del congresso volte ad approfondire le varie tematiche del processo creativo e dell’arte: L’arte come visione – L’arte e la materia nel corso del tempo – L’arte e la natura – L’arte e le religioni – L’arte fra disegno e scrittura – Iconicità e processo di produzione in architettura – Arte, potere e pubblico – L’arte, i critici e gli spettatori – Arte come Voyage.

“Abbiamo voluto ospitare questo appuntamento a Villa Vittoria perchè è un importante momento di confronto su temi che a Firenze sono radicati e sentiti. E perché i suoi contenuti contribuiscono a indirizzare le iniziative che stiamo sviluppando come Firenze Fiera, insieme alle nostre istituzioni pubbliche. Manifestazioni e nuovi formati, dedicati all’arte e alle sue relazioni con il pubblico e la città” il commento di Leonardo Bassilichi, presidente di Firenze Fiera.   

 

 

Exemple

Dal 28 luglio al 2 agosto si svolgerà alla Fortezza da Basso il 57° Convegno annuale  dell’Association for  Computational Linguistics. L’ACL è la più importante associazione scientifica internazionale per la linguistica computazionale.

A cavallo tra linguistica, intelligenza artificiale e scienze cognitive, la linguistica computazionale studia come dotare i computer della capacità di comprendere e usare il linguaggio naturale come gli esseri umani. Il convegno annuale dell’ACL è il momento in cui scienziati di tutto il mondo si confrontano per fare il punto sullo stato dell’arte di questa disciplina e sulle prospettive future.

L’edizione di quest’anno è eccezionale per due motivi. Prima di tutto è la prima volta che il convegno di ACL viene organizzato in Italia. Organizzatori locali dell’evento sono Alessandro Lenci (Università di Pisa), Bernardo Magnini (Fondazione Bruno Kessler, Trento), Simonetta Montemagni (Istituto di Linguistica Computazionale “A. Zampolli – CNR, Pisa), che si sono avvalsi della collaborazione di un ampio segmento della comunità italiana in questo settore. Il fatto che ACL abbia scelto l’Italia come paese ospite del suo convengo annuale è un grande onore per tutta la nostra comunità e testimonia la sua rilevanza nel panorama internazionale. L’Italia è in effetti da sempre protagonista delle ricerche in linguistica computazionale, che ha mosso i suoi primi passi proprio a Pisa. Oggi l’Italia conta molti centri di ricerche e ditte che contribuiscono attivamente all’avanzamento dello stato dell’arte. La ricchezza di attività della comunità nazionale è testimoniata dalla recente nascita dell’Associazione Italiana di Linguistica Computazionale (AILC), che ha supportato attivamente l’organizzazione del convengo ACL.

Il secondo fattore di eccezionalità del convegno fiorentino sono le sue dimensioni. Tutti i numeri di ACL 2019 sono da record: 660 presentazioni accettate alla conferenza principale in 6 sessioni parallele, 21 tra workshop e conferenze satellite, per più di 3200 iscritti in totale. L’edizione di questo anno è in assoluto quella col maggior numero di partecipanti nella storia internazionale dell’ACL. Tra i temi più presenti nel programma ci sono gli agenti conversazionali in grado di dialogare con gli esseri umani, la traduzione automatica, l’uso dei metodi di “deep learning”, ma anche aspetti etici legati alle tecnologie del linguaggio. Di grande attualità sono le nuove tecnologie per combattere l’uso improprio e offensivo del linguaggio sui social, e per gestire conversazioni tra medico e paziente.

La conferenza è sponsorizzata da tutte le “Big Companies” del Web (Amazon, Apple, Baidu, Facebook, Google, ecc.) e da molte altre imprese italiane e straniere, segno del grande interesse commerciale di un settore di mercato in continua espansione.

 

http://www.acl2019.org

 

 

 

Exemple

Sono state presentate stamani (giovedì 11 luglio) a Palazzo Strozzi Sacrati da Cristina Grieco, assessore a istruzione, formazione e lavoro della Regione Toscana, le attività messe in campo dalla Regione in collaborazione con l’Usr all’interno della terza edizione di Didacta Italia, dal 9 all’11 ottobre alla Fortezza da Basso. A fianco di Cristina Grieco, Ernesto Pellecchia, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale, Paola Concia, coordinatrice del comitato organizzativo della mostra e Sara Funaro, assessore all’ educazione, università e ricerca del Comune di Firenze.

“La Toscana sarà presente con uno stand ancora più ampio rispetto al passato per dare maggiore risalto alle eccellenze presenti nella nostra regione” ha sottolineato Cristina Grieco, che ha invitato gli interessati ad “iscriversi velocemente, perché l’esperienza delle scorse edizioni insegna che le prenotazioni arrivano numerose da tutta Italia e i posti disponibili si esauriscono in breve tempo”.  Coinvolti più di 1.500 fra docenti e dirigenti scolastici, invitati a partecipare ad una serie di momenti formativi ed informativi.

“Nella prossima edizione di Didacta l’Usr condividerà con la Regione alcuni rilevanti progetti – Toscana Musica, uno di educazione ambientale e un altro sulla figura di Aldo Moro” ha affermato Ernesto Pellecchia.

“Il claim dell’edizione 2019 di Didacta Italia, dedicata a Leonardo da Vinci, è “Voce del verbo innovare” perché da qui si getteranno le basi per il futuro della scuola italiana nel nome dell’innovazione, facendo leva sulla trasformazione digitale e l’evoluzione tecnologica”, ha dichiarato Paola Concia, coordinatrice del comitato organizzativo che ha aggiunto: “Tante le novità di questa terza edizione che vede a fianco di un sempre più ricco programma scientifico a cura di Indire, un’ampia selezione commerciale in crescita, con la partecipazione di aziende leader su scala nazionale ed internazionale”

“Siamo fieri di ospitare a Firenze Fiera Didacta Italia, un evento che proietta la nostra città e la Toscana in una dimenzione nazionale ma anche internazionale”, il commento di Sara Funaro, assessore a educazione, università e ricerca del Comune di Firenze.

 

 

Exemple

Creatività e collaborazione, valorizzando la professionalità italiana. Il 17 e 18 luglio torna al padiglione Fureria in Fortezza SPAZIO CREATIVO, l’evento che rappresenta il culmine di un percorso di ricerca, contaminazione e collaborazione che coinvolge, ogni volta, un gruppo selezionato di eccellenze italiane. “L’idea è di dare vita a una ‘moderna bottega rinascimentale’, spiega Marco Marchetti che, a fianco della stilista Alessandra Marchi, cura la direzione artistica dell’evento, dove ” designer, uffici stile, creativi, ricercatori, architetti, grafici, decoratori e artigiani possano confrontarsi con un vero e proprio laboratorio interdisciplinare”.

La kermesse, alla sua terza edizione, presenta l’eccellenza di 10 aziende italiane leader. Alcuni studenti dell’Istituto Europeo di Design (IED) esporranno prodotti realizzati utilizzando materiali e lavorazioni messe in campo dalle aziende partecipanti mentre l’azienda di eyewear Nannini presenterà una serie speciale di maschere moto e occhiali frutto della collaborazione con le aziende presenti.  Infine la Tenuta del Buonamico di Montecarlo si occuperà della degustazione vini: un approccio multisensoriale per offrire ai visitatori un’esperienza creativa a tutto tondo ma dalla dimenzione umana.

L’evento è organizzato da Tonilab 25, l’azienda fondata dalla famiglia Toni nel 1986 come conceria di pelli al vegetale di Santa Croce sull’Arno.