Exemple

Arriva per la prima volta a Firenze il Congresso ICOS (International Conference on Organic Synthesis) che fino a venerdì 21 settembre ospita al Palazzo dei Congressi  il ‘gotha’ internazionale della sintesi organica.

Sono più di 800 i partecipanti, dei quali oltre il 90% provenienti dall’estero (Stati Uniti, Cina, India, Giappone, Australia i principali e numerosi stati europei), in gran parte giovani che si incontrano a Firenze per aggiornarsi sulla sintesi organica, uno degli aspetti più importanti della chimica organica che si occupa della costruzione di molecole, composti di primaria importanza per tutte le altre discipline chimiche e per la vita quotidiana di ciascuno di noi.

L’evento copre l’ampio spettro della sintesi organica evidenziando le ultime tendenze nel campo della sintesi di prodotti naturali, della chimica farmaceutica, della biologia chimica e della sintesi di materiali nano e funzionalizzati, della catalisi, e delle nuove tecnologie sintetiche.

L’evento, giunto alla 22° edizione (in Italia solo nel 1998 a Venezia e fra due anni a Shanghai) è patrocinato da IUPAC (l’Unione Internazionale di Chimica Pura e Applicata) l’organizzazione di riferimento per la Chimica mondiale, dalla Società Chimica Italiana, e dal Dipartimento di Chimica “Ugo Schiff” dell’Università di Firenze.

“Più del 60% degli iscritti sono borsisti e dottorandi, spiega il Presidente del congresso, Prof. Alberto Brandi del Dipartimento di Chimica dell’Università di Firenze, giovani chimici appassionati dei loro studi che anche qua da noi in Italia, come nel resto del mondo, garantiscono un tasso di occupazione altissimo post laurea e post specializzazione”. “Siamo onorati di aver portato a Firenze studiosi di altissimo livello – conclude Brandi – come il Prof. Bernard Lucas Feringa, chimico olandese, che nel 2016 ha ottenuto il premio Nobel per la Chimica per i suoi studi sulla progettazione e la sintesi di nano-materiali e macchine molecolari”.

 

Exemple

Dal 26 al 31 agosto si svolge alla Fortezza da Basso la XXII International Mass Spectrometry Conference (IMSC 2018), organizzata dalla Divisione di Spettrometria di Massa SCI e dalla International Mass Spectrometry Foundation, che affronterà lo stato dell’arte e le innovazioni strumentali, metodologiche e applicative della spettrometria di massa nei vari settori con i maggiori esperti provenienti da tutto il mondo. L’evento rappresenta un’occasione importante di incontro e confronto con circa 1.700 delegati per far nascere nuove idee, per conoscere lo stato dell’arte e le novità, per stabilire nuove collaborazioni e per iniziare nuovi progetti in ambito internazionale.

La spettrometria di massa è una metodica analitica in forte espansione che trova applicazioni in molteplici ambiti per l’identificazione e la determinazione quantitativa di molecole. Viene applicata nell’analisi ambientale, nelle scienze della vita, nelle analisi anti doping, per la caratterizzazione e tracciabilità di cibo e bevande, nella sicurezza alimentare, nella diagnostica clinica, nello screening neonatale, nella caratterizzazuione di materiali, in ambito aerospaziale e in moltissimi altri.

Il programma scientifico è articolato in 50 conferenze plenarie e keynotes, 180 comunicazioni orali, 1.011 comunicazioni poster, 15 workshops, un considerevole numero di borse di studio e premi poster. In primo piano anche le 5 sessioni dedicate alla caratterizzazione di cibo e bevande.

Exemple

Dal 26 al 30 agosto occhi puntati sul 20° Congresso Mondiale della IEA (International Ergonomic Association), organizzato in collaborazione con la Società Italiana di Ergonomia (SIE). Il tema del congresso 2018, con cadenza triennale,  è “La creatività nella pratica” con riferimento alla sfida tipica della via italiana all’innovazione, impegnata a trasformare i risultati della ricerca sull’innovazione in azioni concrete per migliorare la qualità della vita e del lavoro.

La candidatura di Firenze e di Firenze Fiera è stata appoggiata dalla Federazione europea FEES come unica possibile concorrente europea per il congresso. Già al primo turno il capoluogo toscano aveva battuto con oltre il 50% dei voti le concorrenti Whistler Mountain in Canada, Mumbai e Istanbul.

Nata nel 1961 la IEA si occupa di studiare e migliorare la qualità della vita riducendo gli impatti dannosi sul benessere psicofisico del lavoratore. Nel 2015 il congresso si è tenuto a Melburne. Attesi circa 2.000 partecipanti da tutto il mondo, specialisti del settore ma anche legati ad altri comparti quali sanità, mondo del lavoro, design, agricoltura, tecnologia ed ingegneria.

Exemple

800 biologi provenienti da tutto il mondo si incontrano al Palazzo dei Congressi e al Palazzo degli Affari dal 3 al 6 luglio per il Congresso annuale della Society for experimental Biology (SEB). La quattro giorni di studi sarà suddivisa in 9 sessioni scientifiche parallele che riguarderanno la biologia animale, vegetale e cellulare con laboratori di sviluppo per giovani ricercatori che potranno scambiare idee e conoscenze con i grandi esperti della biologia su scala internazionale.

Scopo del congresso è quello di creare la perfetta connessione fra ricerca e nuove scoperte promuovendo la sperimentazione fra scienziati e sostenendo l’utilizzo di nuovi metodi e applicazioni scientifiche.

Exemple

Come ogni anno, torna l’evento di punta nell’ambito della chirurgia vitreoretinica. La XIX edizione del Congresso Nazionale GIVRE  (Gruppo Italiano di Chirurgia Vitreoretinica) sarà organizzata dai Prof.ri Marco Borgioli, Augusto Morocutti  e Stanislao Rizzo e si svolgerà dal 7 al 9 Giugno al Palazzo dei Congressi. Docenti autorevoli affronteranno temi legati alla retina chirurgica quali l’AMD, il foro maculare idiopatico, la macula miopica, il distacco di retina regmatogeno e le manifestazioni tumorali. Grande risalto verrà dato alle ultime novità in ambito chirurgico con ben 13 esperti chirurghi che effettueranno la live surgery.

A dare ampio respiro scientifico all’evento, contribuirà la sinergia con le più prestigiose associazioni in ambito oftalmologico.

 

Exemple
Sono circa 3.000 e arrivano a Firenze da tutto il mondo i delegati per il 13° Congresso dell’European Glaucoma Society  che si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 19 al 22 maggio. “Ogni nuovo congresso EGS – dichiara il Prof. David Garway-Heath, presidente EGS – si basa sui successi del passato: nuovi standard, un programma scientifico vario e stimolante che conterà ben 20 sessioni e una vasta gamma di corsi di formazione offerti a diversi livelli per soddisfare le diverse esigenze dei nostri delegati. Un’area dedicata ai poster e un ampio spazio espositivo arricchiscono il programma scientifico dell’evento, che è stato in grado di attrarre contemporaneamente apprendisti, oftalmologi  e glaucomatologi. Inoltre , l’ambiente amichevole, informale e multiculturale incoraggio il networking, la condivisione e lo scambio”.
I ricercatori affronteranno le varie problematiche riguardanti il glaucoma (una malattia progressiva che si manifesta di preferenza a livello della papilla del nervo ottico, ma che compare a carico di quasi tutte le altre strutture oculari), con lo scopo di migliorare la comprensione di questa malattia, oltre che fornire un approccio razionale alla sua diagnosi e trattamento.
Exemple

Una kermesse di respiro internazionale dedicata alla conservazione e valorizzazione dei beni culturali, al restauro, ai musei, alla formazione e alla tecnologia, al turismo culturale e ambientale: dal 16 al 18 maggio il Palazzo dei Congressi ospita la VI edizione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze, che dal 2009 rappresenta il principale evento dedicato agli operatori del settore della valorizzazione del patrimonio culturale mondiale.

Oltre 100 gli espositori con aziende provenienti da diversi settori produttivi e dalle principali aree merceologiche di riferimento (Area Restauro e Conservazione, Area Formazione, Area Istituzionale, Area Servizi ai Musei, Area Nuove Tecnologie e Consulenze per la Fruizione dei Beni Culturali, Area Retail, Gadget & Bookshop, Area Turismo dei Beni Culturali, Area Ambiente e Beni Culturali). Anche il MiBACT sarà presente con uno stand e con l’organizzazione di mostre ed eventi. I Paesi espositori sono Cina, Giappone, Guatemala, Spagna, Portogallo e Austria.

Il Salone offre un programma di alto livello culturale aperto al pubblico per tutta la durata della manifestazione. Saranno organizzati eventi per l’Anno Leonardiano, dedicato al 500° dalla morte di Leonardo da Vinci, sulla valorizzazione dei musei, tavole rotonde e giornate di studio dedicate al restauro e alla conservazione, convegni accreditati dagli ordini, corsi di formazione, lectio magistralis, mostre, living lab e molto altro, promossi e realizzati dalle più importanti istituzioni e aziende del settore, a cui prenderanno parte studiosi, ospiti illustri e rappresentanti istituzionali, nazionali e internazionali. Il programma dei convegni, incontri formativi e attività seminariali del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze 2018 è formalmente riconosciuto dalla DG-ER come attività formativa di aggiornamento per il personale del MIBACT.

“È un appuntamento consolidato e molto importante: ogni due anni Firenze accoglie il mondo dell’arte, del restauro e dei beni culturali con espositori provenienti da tutto il mondo, ospitando più di 80 convegni in tre giorni – dichiara Elena Amodei, direttrice del Salone dell’Arte e del Restauro -. Tra gli eventi di punta 2018 ci sarà la conferenza internazionale sul futuro delle tecnologie legate ai beni culturali, Florence Heri-Tech, con delegati internazionali. Il Salone darà inoltre molto spazio alla figura di Leonardo da Vinci: nel 2019 si celebrerà l’Anno Leonardiano e in anteprima dedicheremo molti convegni, iniziative e mostre al genio fiorentino”.
 

Exemple

Sono oltre 250 i partecipanti al 18° Congresso Nazionale della Società Italiana del Midollo Spinale (SIMS) organizzato in collaborazione con l’Unità Spinale di Careggi.

Fra i partecipanti, il Prof. Wyndaele (Presidente della Società mondiale) presenterà le innovazioni in ambito riabilitativo mentre il Prof.Curt riporterà i principali studi sperimentali in corso in Europa con l’obietivo di trovare una cura che possa  far recuperare il cammino e non solo alle persone con lesione midollare.

Saranno presentate le ricerche in ambito italiano e le innovazioni tecnologiche: dalla robotica per il cammino ai nuovi sistemi di controllo della funzione vescicale e intestinale, in collaborazione con i Proff.Madesbacher, Kessler e Kostantinidis della Società Internazionale di Neuro-Urologia.

Verrà data voce anche alle persone con lesioni midollari dalla collaborazione ministeriale per implementare il percorso riabilitativo ospedale-territorio alla richiesta del movimento Disability Pride di una riconosciuta sessualità con il progetto Lovegiver.

Il Prof.Quattrini introdurrà la nuova figura dell’Operatore all’Emotività, all’Affettività e alla Sessualità  (OEAS): il Sex Therapist arriva, dunque, anche in Italia.

Exemple

Dal 10 al 13 maggio al Palazzo dei Congressi si svolge il Congresso anuale dell’ECVO (European College of Veterinary Ophthalmologists. Nella tre giorni di lavori si confronteranno i più importanti specialisti nel campo dell’oftalmologia veterinaria. Attesi oltre 350 addetti ai lavori provenienti da tutta Europa.

L’ECVO è l’unico organismo professionale nel campo dell’oftalmologia veterinaria ufficialmente riconosciuto dall’European Board of Veterinary Specialization (EBVS). Il suo obiettivo principale è quello di fornire cure specialistiche per gli animali  affetti da malattie oftalmiche tramite specialisti europei specializzati in Oftalmologia veterinaria, che possono offrire un servizio di altissima qualità e sicurezza ai proprietari degli animali.

Il tema generale dell’incontro 2018 sarà “Ocular Surface” e potrà contare sulla collaborazione della Società Italiana di Oftalmologia  (SOVI).

 

 

Exemple
Dal 6 al 9 maggio si svolgerà al Palazzo dei Congressi il 10° Simposio Internazionale VTEC sugli Escherichia Coli produttori di Shiga tossine. Attesi oltre 500 addetti ai lavori per discutere degli aspetti zoonosici legati alla prevenzione e diagnosi di E.Coli ad alta patogenicità negli alimenti e nell’ambiente, in chiave One Health.
I ceppi di Escherichia Coli produttori di Shiga tossine o Verocitotossine (STEC o VTEC) sono microrganismi ad alta patogenicità, la cui presenza negli animali, negli alimenti e nell’ambiente è ritenuta fonte di rischi zoonosici per l’uomo prioritari ed emergenti a livello mondiale (Sindrome Emolitico-Uremica; Colite Emorragica).

La presenza potenziale di molteplici fattori del genoma del microrganismo in grado di esprimere virulenza, e resistenza ambientale, conferiscono ai VTEC caratteristiche di plasticità che richiedono approcci integrati per il controllo delle infezioni. Gli ultimi aggiornamenti relativi allo studio del loro genoma, della microbiologia molecolare e cellulare nei vari contesti ecologici, della patogenesi, diagnosi, trattamento ed epidemiologia delle infezioni, verranno illustrati e discussi dai più rinomati esperti internazionali.

L’evento è organizzato da un comitato locale coordinato dal Laboratorio Europeo di Riferimento per VTEC (EU RL VTEC- www.iss.it/vtec) presso l’ Istituto Superiore di Sanità.