Exemple

4.000  docenti iscritti, 90 workshop, 150 gli espositori su un’area estesa di 25.000 mq. Sono questi solo alcuni dei dati di partenza di Fiera Didacta Italia che è stata presentata oggi a Roma da Valeria Fedeli, Ministra dell’Istruzione, Cristina Grieco, Assessore Regione Toscana all’Istruzione, Dario Nardella, Sindaco di Firenze, Giovanni Biondi, Presidente Indire, Leonardo Bassilichi, Presidente Firenze Fiera e  Wassilios E.Fthenakis, Presidente Didacta International.

La Fiera nasce con l’obiettivo di innovare la didattica, favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione e creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore. La manifestazione è rivolta in particolare a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori oltre a professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia.

Fiera Didacta Italia è organizzata da FirenzeFiera in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e con Didacta International, grazie al supporto di Camera di Commercio italiana per la Germania (Itkam) e di Florence Convention & Visitors Bureau. Fiera Didacta Italia è patrocinato dal Miur, dal Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca in Italia, dal Centro Italo-Tedesco Villa Vigoni, da Unioncamere e da Assocamerestero.

L’organizzazione dei workshop è curata dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire) che è partner scientifico della manifestazione mentre l’università telematica IUL è partner tecnico. La Fiera ospita aziende della filiera della scuola e dell’istruzione. La Fiera si sviluppa anche fuori le mura della Fortezza con Didacta Off, una serie di appuntamenti (seminari, spettacoli teatrali e cinema) rivolti principalmente ai giovani.

“Per l’Italia – dichiara il Presidente di Firenze Fiera Leonardo Bassilichi – è un grandissimo successo essere riusciti a portare, per la prima volta fuori dalla Germania, Fiera Didacta, non solo per la rilevanza dell’appuntamento, ma per i temi affrontati: innovazione della didattica, accesso alle nuove tecnologie e, di conseguenza, creare nuove connessioni fra il mondo della scuola e quello del lavoro sono le carte vincenti per dare impulso al Paese di domani. Diffondere nuovi metodi di formazione, scambiarsi esperienze e studiare le buone pratiche attivate in Italia e nel mondo in un settore così strategico è una straordinaria occasione di crescita per tutto il Paese. Sono contento che Firenze Fiera e la sua Fortezza da Basso sia stata giudicata il luogo ideale. A espositori, docenti e visitatori do un caloroso benvenuto. Così come desidero ringraziare tutti gli altri soggetti, pubblici e privati, che hanno consentito di trasformare una bella intuizione in realtà”.

 20 settembre 2017

Exemple

Sono state scelte le nostre prestigiose location per il 28° Congresso Internazionale sulla Geochimica Organica (IMOG 2017), il più grande appuntamento di settore che riunirà a Firenze dal 17 al 22 settembre oltre 500 delegati provenienti da tutto il mondo. L’evento è organizzato dall’Associazione Europea dei Geochimici Organici (EAOG, fondata nel 1983 con oltre 450 membri in tutto il mondo), in collaborazione con la Casa della Geoscienza (HOG),  che stabilisce una nuova pietra miliare nell’approccio all’organizzazione di questo importante evento che si svolge per il terzo anno in Italia, dopo il successo di Milano (1962) e Venezia (1987).

Un ricco programma scientifico sarà a dispiosizione degli iscritti con una straordinaria raccolta di presentazioni orali e oltre 500 poster per coprire i vari aspetti della ricerca geochimica organica, la sua applicazione e l’integrazione in studi molti rilevanti per l’avanzamento delle scienze e delle applicazioni industriali. In campo anche vari workshop e una mostra per favorire il trasferimento di conoscenze e le attività commerciali all’interno della comunità geochimica.

 

 

 

Exemple
800 delegati sono attesi a Firenze nel nostro quartiere per il  13 ° Congresso Europeo di Catalysis (EUROPACAT 2017) in programma dal 27 al 31 agosto prossimo. Si tratta del più importante appuntamento europeo (uno dei principali in tutto il mondo) sulla catalisi, branca della chimica che studia sintesi, caratterizzazione, design e messa a punto di molecole adatte a coprire il ruolo di catalizzatori per il miglioramento e la messa in atto delle più svariate reazioni.
L’evento, intitolato “Un ponte per il futuro“, rappresenterà i ruoli cruciali della scienza e della tecnologia catalisi per consentire il nostro futuro sostenibile.  Il congresso servirà come piattaforma per scambiare nuove idee e discutere i progressi in tutti i settori della catalisi. L’evento sarà prevalentemente in forma elettronica, con la distribuzione di un APP specifico dove saranno disponibili i programmi, le ultime notizie e gli aggiornamenti, la mappa del congresso e gli abstract delle lezioni.
 Il congresso è organizzato da ERIC aisbl (Istituto Europeo di Ricerca di Catalysis) e dal Gruppo Italiano di Catalysis della SCI, in collaborazione con la Divisione di Chimica Industriale di SCI e il Consorzio Universitario sulla Scienza e la Tecnologia dei Materiali ( INSTM).
Exemple

L’importanza della fidelizzazione della clientela ‘premium’, di quegli organizzatori del settore Mice capaci di costruire eventi di alto livello che lasciano un’eredità sia alle comunità scientifiche coinvolte che alla città e al quartiere congressuale che le ospita.

E’ quello che si sta verificando con successo a Firenze Fiera, le cui location vengono riconfermate da PCO leader a livello mondiale, come Kenes Group (con sede a Ginevra, specializzato nell’organizzazione di congressi medico-scientifici), che in questi giorni ha annunciato ufficialmente il ritorno al Palazzo dei Congressi di Firenze del Congresso Internazionale CORA (Controversies in Rheumatology & Autoimmunity), giunto alla 5° edizione, in programma dal 14 al 16 marzo 2019, la cui candidatura è stata vinta in collaborazione con Firenze Convention and Visitors Bureau.

Lanciato a Firenze nel 2011, CORA è diventato un appuntamento di riferimento fondamentale per medici, ricercatori e professionisti che operano nel campo della reumatologia, dell’autoimmunità, dell’immunologia clinica e nei campi correlati. Saranno oltre 1.000 i delegati provenienti da tutto il mondo che parteciperanno all’evento.  

CORA 2019 conferma l’attrazione che Firenze e le nostre strutture esercitano sugli organizzatori di congressi. Sono stati 77 mila i visitatori transitati nel 2016 negli spazi di Firenze Fiera (Fortezza da Basso, Palazzo dei Congressi e Palazzo degli Affari) con un incremento del 2% sui congressi acquisiti nel 2015.

 

 

Exemple

L’assemblea dei soci di Firenze Fiera riunitasi nella sede della società in data 26 luglio 2017 ha nominato il nuovo Consiglio di amministrazione che riduce i propri membri da sette a cinque.

Per la prima volta i soci hanno votato una lista unica,  a dimostrazione della compattezza e determinazione a portare avanti il rilancio della fiera coerentemente con la ristrutturazione della Fortezza da Basso. I nuovi consiglieri di Firenze Fiera, eletti all’unanimità sono: Leonardo Bassilichi, designato presidente, Ivano Bencini, Leonardo Cianchi e Carlotta Ferrari. Il consiglio sarà integrato a settembre con un quinto nome.

” I lavori  di ristrutturazione della Fortezza da Basso – dichiara il neo presidente Bassilichi – partiranno nell’autunno del 2018, dopo la chiusura del cantiere della tramvia davanti al monumento. Una volta ultimati restituiranno  alla città e ai fiorentini un quartiere fieristico-congressuale unico al mondo, spettacolare per la bellezza e funzionalità dei suoi spazi, in grado di vincere le sfide sui competitors internazionali”.

Exemple

Si scaldano i motori per l’evento clou che questa sera (giovedì 20 luglio a partire dalle 22,30), nella magnifica cornice dell’Anfiteatro, animerà gli spazi all’aperto del Palazzo dei Congressi (Villa Vittoria): IloveDisco a cura dell’associazione fiorentina Pop Up  con la partecipazione di Cristiano Militello, attore, cabarettista e conduttore televisivo e radiofonico e Simone Colombari  che porteranno in scena lo spettacolo “Chi ha ucciso la Disco Music” . L’evento proseguirà poi con i ballerini professionisti Gianmaria Giuliattini e Gabriele Virgilio. A render ancor più accesa e calda la notte tanta musica e, dopo la mezzanotte, Disco Line un momento magico dove gli invitati a coppie sfileranno davanti ai fotografi.

L’evento è solo su invito.

Exemple

Arrivano a Firenze da tutto il mondo con la professionalità, la tenacia e la lungimiranza che è propria delle donne per un confronto costruttivo sulle forze da mettere in campo per migliorare le condizioni di vita femminile, specie nei paesi poveri e più disagiati, offrendo a donne e ragazze, grazie ad un’educazione consapevole, il passaporto per una vita migliore.

L’appuntamento è alla Fortezza da Basso dove dal 14 al 16 luglio si svolge il 21° Congresso del Soroptimist International of Europe intitolato “Own the future – Education, your passport to a better life”.

La sessione plenaria del congresso è dedicata alle donne ispiratrici in STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), seguita da due sessioni tematiche parallele: “Spaccare il soffitto di cristallo” e “Donne in verde: energie rinnovabili, tecnologie pulite e migliori pratiche”.

“E’ la prima volta che un congresso SIE si tiene in Italia – dichiara Flavia Pozzolini, Presidente del Congresso – ed è la prima volta che giovani donne sono invitate a partecipare con il totale supporto dell’associazione. Il nostro intento è quello di dare a ragazze promettenti, anche di paesi lontani come il Madagascar e il Mali, un’opportunità concreta per cambiare la loro vita.  Offriamo loro la possibilità di incontrare scienziate eminenti provenienti da diversi campi scientifici e diversi paesi europei. Donne ispiratrici, menti vibranti con le quali queste giovani donne STEM potranno interagire direttamente”.

Fra queste la fisica polacca Agnieszka Zalewska, dal 2013 al 2015 presidente del Consiglio del CERN, Susanna Terracini, ordinaria di Analisi Matematica presso l’Università di Torino, la genetista belga Christine van Broeckhoven dell’Università di Antwerp, conosciuta soprattutto per la sua ricerca pionieristica nel campo delle demenze neurodegenerative, a cui ha apportato importanti contributi.

Venerdì 14 alle ore 16.30 il Rettore dell’Università di Firenze, Luigi Dei terrà una lettura magistrale in omaggio a Marie Curie nel 150 anniversario della nascita, prima cattedratica donna in materie scientifiche alla Sorbonne e l’unica donna, fra i quattro vincitori di più di un Nobel, ad aver vinto in due discipline distinte (fisica e chimica).

La segreteria organizzativa dell’evento è a cura di OIC, Firenze.

INFO: http://www.soroptimistflorence2017.com/

Exemple

Si svolgerà dal 26 al 28 giugno nei locali del Palazzo degli Affari la 2° edizione del Congresso Nazionale SINuC  (Società Italiana di Nutrizione Clinica e Metabolismo),  dove opinion leader nazionali e internazionali si confronteranno sulle tematiche più attuali e interdisciplinari legate alla Nutrizione Clinica e al Metabolismo, rendendo il Congresso un appuntamento fisso e imperdibile per tutti i professionisti sanitari.

Il Congresso rappresenta il momento culminante dell’attività scientifica ed educativa della Società,  un’occasione di confronto sulle più recenti acquisizioni su argomenti propri della Nutrizione Clinica e del Metabolismo. L’evento vuole inoltre rappresentare uno stimolo all’intensificarsi delle collaborazioni comunitarie in ambito scientifico e alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica.

Exemple

Si svolgerà dal 24 al 27 giugno al Palazzo dei Congressi la 2° Conferenza internazionale organizzata dall’Associazione Europea per la Ricerca sul Cancro (EACR), l’American for Cancer Research (AACR) e la Società Italiana di Cancerologia (SIC), associazione fondata nel 1952 che riunisce molti giovani ricercatori under 40.

Attesi 1.000 delegati,  fra i più importanti studiosi ed esperti  del mondo, che presenteranno i più recenti risultati della ricerca multidisciplinare sull’azione dei farmaci e la loro resistenza. Focus anche sulle sfide del futuro che richiedono sempre più uno sforzo multidisciplinare concertato.

In evidenza sabato 24 giugno dalle 10.30 alla Sala Verde  la pre-conference a cura di Marco Macagno e Selena Ventura, due giovani ricercatori del Consiglio direttivo della SIC con la relazione della Prof.ssa Carmen Dal Monte di Bologna sul tema: “La comunicazione nella scienza prima e dopo la rete“.

Exemple

Più di 800 specialisti di Medicina Trasfusionale provenienti da tutta Italia si incontrano al Palazzo dei Congressi e al Palazzo degli Affari  dal 25 al 27 maggio alla 5° Conferenza nazionale SIMITI (Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia) per dibattere i temi caldi del “Sistema Sangue“: la sicurezza del sangue e degli emocomponenti, le nuove metodiche molecolari per la determinazione dei gruppi sanguigni, le indagini pre-trasfusionali, la migliore selezione del donatore volontario di sangue, l’organizzazione delal preparazione del sangue, i problemi legati al trasporto sicuro del sangue donato.

L’evento – ha commentato il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin – costituisce un significativo momento di incontro e di confronto, nel corso del quale saranno sottolineati gli aspetti operativi e organizzativi delle professionalità e delle competenze della Medicina Trasfusionale”.

“Al calo delle donazioni che stiamo osservando in questi mesi  – dichiara il Presidente SIMTI Pierluigi Berti – si può rispondere adeguatamente  solo se la rete trasfusionale è forte e i professionisti della Medicina Trasfusionale sono coinvolti e valorizzati. A Firenze presenteremo anche i nuovi Standard di Medicina Trasfusionale, allineati alle più recenti indicazioni europee di qualità e vero strumento per il miglioramento e la crescita del sistema”.