Exemple

Tutto è pronto per la decima edizione di MAREDAMARE, il salone italiano del beachwear che si svolge dal 22 al 24 luglio alla Fortezza da Basso. Protagoniste assolute le collezioni mare e accessori per l’estate 2018 presentate in anteprima da oltre 200 marchi italiani e stranieri. In programma sfilate personali e collettive, approfondimenti e workshop tematici, presentazioni esclusive e gli immancabili eventi indoor e outdoor.

“C’è grande attesa per il nostro decimo compleanno – dichiara Alessandro Legnaioli, Presidente di Maredamare – che ci porta ancora a guardare le cose con gli occhi di un bambino curioso e pieno di vita. Siamo partiti da zero, una vera sturt up, senza sovrastrutture di sorta ma alimentati dalla sola passione e da un pizzico di esperienza nel comparto più allegro e gioiso del tessile abbigliamento e oggi ci troviamo con Miami e Parigi a rappresentare la parte buona e vitale di un intero sistema produttivo.”.

Tante e variegate le sollecitazioni delle tendenze summer 2018. Si passerà dalle più raffinate stampe geometriche passando attraverso la foresta pluviale con i suoi colori magnifici, colori saturi spezzati da cromìe accese per approdare in uno spazio libero da costrizioni. Un universo a parte invece è riservato all’attitudine sportiva che riuscirà a contaminare anche le collezioni più classiche.

Exemple

E’ stata presentata ufficialmente stamani  ai Dirigenti scolastici della Toscana e alla stampa presso la sede della Presidenza della Giunta Regionale, DIDACTA ITALIA, la prima fiera italiana sul mondo dell’istruzione che si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 27 al 29 settembre. Il programma e le finalità dell’evento sono state illustrate da Cristina Grieco, assessore regionale all’ Istruzione, lavoro e formazione, Cristina Giachi, vicensindaco di Firenze, Paola Concia, assessore al Turismo e relazioni internazionali del Comune di Firenze, Domenico Petruzzo, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale e Giovanni Biondi, presidente di Indire.

La fiera, inserita dal MIUR fra gli eventi previsiti dal piano pluriennale di formazione dei docenti, organizzata da Firenze Fiera, è dedicata a don Lorenzo Milani e propone 82 workshop che spaziano dall’innovazione del modello educativo al rapporto scuola-lavoro, dalla robotica allo studio di nuovi arredi e tecnologie integrate. La sezione scientifica sarà affiancata ad un’area espositiva con la partecipazione di aziende leader della filiera della scuola e dell’istruzione: dall’editoria alle tecnologie informatiche, dall’arredo alla refezione, ecc.

“E’ la prima volta che Didacta, la fiera scientifica sul mondo dell’istruzione e della formazione che da oltre mezzo secolo attrae più di centomila visitatori all’anno in Germania, esce dai confini tedeschi scegliendo l’Italia e Firenze. Sarà la più grande fiera sulla scuola mai organizzata in Italia”, il commento dell’assessore Cristina Grieco.

fireradidacta.it

 

Exemple

Dal 28 al 30 giugno al via alla Fortezza da Basso Pitti Immagine Filati 81, la manifestazione internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria. Una mappa in continua evoluzione, che accoglie il visitatore in un clima inconfondibile ma sempre nuovo. Concept lab e piattaforma globale per le tendenze lifestyle del futuro, a questa edizione Pitti Filati punta tutto sulla ricerca, attraverso una profonda riorganizzazione degli spazi e una serie di novità che rafforzeranno le sinergie tra le sue diverse aree – e gli attori della filiera che esse rappresentano – e potenzieranno il ruolo dello Spazio Ricerca, fulcro di tutte le espressioni legate alla creatività. Con un layout fresco e rinnovato Pitti Filati presenta l’eccellenza della filatura su scala internazionale al suo pubblico straordinario di buyer da tutto il mondo e designer dei più importanti brand del fashion business, che arrivano a Firenze in cerca di suggestioni ad alto tasso creativo. Protagonista di questa 81esima edizione,

In contemporanea va in scena presso il Padiglione Medici Vintage Selection n.30, una delle mostre più autorevoli e prestigiose a livello internazionale per la moda e il design vintage & remake di qualità. Laboratorio di ricerca che guarda alla moda del passato, ma anche ricchissimo archivio storico da cui i designer di oggi traggono spunto per le loro collezioni, Vintage Selection coinvolge a ogni appuntamento sempre più espositori e pubblico internazionale. Il tema guida di questa 30esima edizione sarà VINTAGE REBLOOM – in sintonia con il tema dei saloni estivi di Pitti Immagine Boom, Pitti Blooms – e sottolineerà come la cultura del vintage rappresenti il rifiorire continuo degli abiti, degli accessori e degli oggetti del passato che contribuiscono a inventare le mode del presente e del futuro, con una creatività in continua evoluzione.

 

Exemple

538 collezioni circa, di cui 322 provenienti dall’estero (il 60% del totale), oltre 5.600 compratori e un totale di oltre 10.000 visitatori all’ultima edizione estiva. Questi i numeri di partenza di Pitti Bimbo n.85, dal 22 al 24 giugno 2017 alla Fortezza da Basso, il più importante salone internazionale per la moda e il lifestyle del bambino, straordinaria piattaforma di tendenze, business e comunicazione.

Sensibile a registrare le più nuove esigenze del mercato, Pitti Bimbo punta su ricerca e trasversalità, costruendo il suo percorso in mondi diversi insieme autonomi e in sinergia: un panorama sempre più completo, pensato per i migliori concept store del mondo. Dal luxury d’atelier delle collezioni di Apartment al mix fra ricerca e sperimentazione di KidzFIZZ, accanto ai due nuovi progetti espositivi lanciati dal salone: Fancy Room con i suoi brand lifestyle dallo spirito design pop e The Nest, con la sua selezione di piccoli brand indipendenti e “in erba” da tutto il mondo. E ancora i nuovi Pitti Bimbo Editorials, che sorprenderanno come sempre con una ricerca di oggetti curiosi e speciali, fonte di spunti e ispirazioni. Tutto questo accanto ai big brand e alle aziende più prestigiose del kidswear, ai nomi che hanno fatto del contenuto eco la propria cifra distintiva (Ecoethic), fino a microcosmi in espansione come lo sportswear di Sport Generation e le mille inflessioni urban di SuperStreet.

Exemple

Tutto è pronto per PITTI UOMO n.92, la mostra per eccellenza della moda maschile con le più belle collezioni moda per la primavera estate 2018 che apre i battenti dal 13 al 16 giugno alla Fortezza da Basso. Il salone, che per questa edizione beneficia del contributo straordinario di MISE e ICE nell’ambito del Piano Triennale 2015-2017,  evolve sotto il segno della ricerca ridisegnando il percorso delle sue sezioni espositive, fra big names e progetti dall’anima contemporanea.Fra le novità, in evidenza, la sezione MAKE, per la prima volta in scena alla Sala della Ronda, le collezioni agender e la grinta dei marchi luxury underground nella sezione UNCONVENTIONAL, raddoppia la sua superficie espositiva, estendendosi ad entrambi gli Archivi. TOUCH si sposta al Padiglione Medici mentre le più evolute espressioni del menswear di FUTURO MASCHILE crescono occupando anche l’Arena Strozzi. Cuore del salone resta il Padiglione centrale che offre l’eccellenza delle aziende del nuovo classico e i brand che esprimono la modernità dello sportswear. BOOM, PITTI BLOOMS sarà il tema-guida dei saloni estivi di Pitti Immagine inteso come energia vitale: in campo fiori macroscopici che invadono il fortilizio mediceo, sbocciando in creazioni artistiche e icone digitali, contagiando l’atmosfera con uno spirito che  dispone al fiorire di nuove idee.

Exemple

Anche FIRENZE FIERA, punta di diamante del business fieristico toscano con oltre 2 milioni di visitatori ed un portfolio di 661 eventi su una superficie complessiva di 100 mila metri quadri, partecipa alle celebrazioni della seconda Giornata Mondiale delle Fiere, organizzata a Roma il  7 giugno da AEFI (Associazione Esposizioni e Fiere Italiane) e ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane).

L’evento, importante appuntamento internazionale per la valorizzazione delle fiere italiane quale strumento di crescita per l’economia e l’occupazione, dal titolo Le eccellenze italiane si aprono al mondo, sarà articolato in diversi momenti e vedrà la partecipazione di rappresentanti delle Fiere italiane e di testimonial internazionali.

In programma nel pomeriggio l’incontro Think Global, Act Local: il valore delle Fiere Italiane dove le principali realtà territoriali italiane verranno presentate agli operatori stranieri e al grande pubblico. All’interno di questo contesto FIRENZE FIERA verrà fatta conoscere non solo per l’unicità delle sue strutture – una fortezza rinascimentale (Fortezza da Basso), una villa ottocentesca (Palazzo dei Congressi) e un palazzo moderno (Palazzo degli Affari), ma anche per il valore delle sue fiere, fra le quali  la Mostra Internazionale dell’Artigianato e Fiera Didacta Italia (dal 27 al 29 settembre alla Fortezza da Basso) organizzate direttamente, e quale asset strategico per l’economia  di Firenze e della Toscana.

Exemple

Si è chiusa l’81° Mostra Internazionale dell’Artigianato con un bilancio più che positivo quanto a soddisfazione degli espositori ed affluenza di pubblico, con un picco il 25 aprile e il 1 maggio quando lunghe code si sono registrate davanti alle biglietterie della mostra e al bancomat, segno tangibile della voglia dei visitatori di fare acquisti ‘scaccia crisi’.

Ottima la risposta del pubblico nei confronti di new entry come Absolut Handmade – Limited Edition e I mestieri dell’arte tra Tevere e Arno. Affollate le aree dedicate al riciclo creativo (T-Riciclo Green Market), al vintage (Rendez-vous Vintage in Fortezza), alle proposte di giovani emergenti (Mani creative), al wellness e beauty (Bellezza e Benessere), all’artigianato on the road degli Stati Uniti, paese ospite d’onore. Grande interesse anche per Visioni e Casa In & Out, che quest’anno ha raddoppiato gli spazi espositivi con soluzioni innovative per l’arredamento e la ristrutturazione della casa.

Grande soddisfazione anche per gli organizzatori del villaggio marocchino che con iniziative folcloristiche spettacolari e artigiani all’opera ha attirato ogni giorno l’attenzione dei visitatori.

“Il successo di questa 81° edizione” dichiara Alessandro Castellano Presidente di Firenze Fiera, dimostra che ricerca del bello, esclusività e innovazione risultano fattori vincenti in tutti i comparti dell’artigianato. La nostra ambizione è quella di crescere anno dopo anno in qualità e prodotti di alta gamma, cercando di portare avanti idee e progettualità conformi ai rapidi cambiamenti del gusto e del mercato, in un equilibrato mix fra know how artigianale e innovazione digitale”.

 

Exemple

Un’edizione speciale e dinamica, all’insegna del pop è quella che attende i visitatori dal 22 aprile al 1 maggio alla Fortezza da Basso per l’81° Mostra Internazionale dell’Artigianato, la prima fiera dell’artigianato certificata in Italia, organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con le principali istituzioni ed associazioni di categoria.

Una fiera che accorda voci differenti, una girandola intrigante e coloratissima di iniziative collaterali e spettacoli, un viaggio alle radici della creatività, un’infinita varietà di proposte artigianali, dimostrazioni dal vivo, tessere di un mosaico in movimento messe in campo dagli oltre 800 espositori provenienti da ogni angolo d’Italia e da 50 paesi esteri, con gli STATI UNITI a fare la parte del leone come paese Ospite d’Onore. E sarà una mostra da tutto esaurito per chi desideri trascorrere del tempo in mezzo ad un’infinita varietà di creazioni artigianali fra i mestieri tradizionali e il futuribile dell’artigianato 4.0, godendosi mille prelibatezze del palato fra golosità regionali e di paesi esteri o le 1000 e più coccole della sezione Bellezza e Benessere.

A fianco dei settori tradizionali l’edizione n.81 gioca la carta di nuove aree espositive come Design Space: home decor. Graphic & interior design. Fra i settori in crescita, Casa In & Out, la mostra collaterale dedicata al mondo dell’abitare, all’edilizia eco-sostenibile, al risparmio energetico e a tutte quelle proposte innovative per la casa. Cresce l’attesa per Absolut Handmade – Limited Edition, la sezione interamente dedicata alle tendenze della moda italiana di vocazione artigianale. Sul fronte del FOOD ritorna  Le delizie di Leonardo – Festival pop dell’enogastronomia, il salotto del ‘buon gusto’ capitanato dal celebre enogastronomo fiorentino Leonardo Romanelli. Per i più golosi una sosta è d’obbligo al Laboratorio del Gelato artigianale lo spazio alla Palazzina Lorenese per gustare e degustare tutti gli abbinamenti più sfiziosi del miglior gelato artigianale all’italiana.

Rendez-vous Vintage in Fortezza è la sezione della mostra in omaggio all’affascinante mondo del vintage con oggetti di design e capi e accessori di abbigliamento. Il settore del riciclo, del riuso creativo e eco-design sarà rappresentato nell’area T-Riciclo Green Market, mentre Mani Creative è lo spazio interamente dedicato ai giovani artigiani. In mostra pezzi unici creati in vari materiali, frutto della fantasia e della passione incondizionata per la manualità.

All’interno dello spazio di Visioni, la sezione dedicata all’ artigianato di innovazione e di design, l’edizione 2017 ospita le due iniziative: Artigiani del Lazio e Spazio Officina Creativa.

Se l’artigianato on the road degli USA al piano inferiore del Padiglione Spadolini occuperà il posto d’onore fra gli oltre 50 paesi esteri rappresentati, nei locali della Palazzina Lorenese verrà allestita l’esposizione di artigianato artistico I Mestieri dell’Arte fra Tevere ed Arno, realizzata a cura delle Federazioni Artistiche di Confartigianato Imprese Arezzo e CNA Arezzo in collaborazione con Firenze Fiera. In mostra 200 manufatti prodotti nelle botteghe d’arte del territorio aretino con dimostrazioni live dei mestieri di arti applicate.

All’interno della kermesse commerciale sono ospitati, in segno di solidarietà, a titolo gratuito alcuni artigiani provenienti dai centri terremotati del centro Italia.

Fra le varie iniziative che allieteranno il pubblico, da non perdere il Villaggio marocchino dove poter ammirare il suk con i suoi artigiani, il ristorante marocchino, il salon del tè. Lo spazio sarà animato con un calendario giornaliero di spettacoli e show folcloristici.

Sul fronte dell’internazionalizzazione l’edizione 2017 allunga il passo con Italian Crafts Accents la tre giorni B2B (26, 27 e 28 aprile) promossa e organizzata da Firenze Fiera in collaborazione con Artex con il supporto della Regione Toscana, per la promozione delle imprese italiane del settore artigianato artistico sui mercati esteri. Presenti buyer provenienti dagli Stati Uniti con i quali le imprese italiane potranno consolidare o avviare la propria presenza sul mercato.

In programma tutti i giorni laboratori e dimostrazioni dal vivo.

Biglietto d’ingresso: Intero: Festivi e prefestivi: € 6,00 – Feriali: € 4,00 – Feriali 2 ingressi: € 6,00  –            Convenzionati: Ridotto: Festivi e prefestivi   € 4,00 – Feriali: € 2,50

INFO: www.mostrartigianato.itinfo@mostrartigianato.it

 

Exemple

Si terrà alla Fortezza da Basso a Firenze, dal 27 al 29 settembre, Fiera Didacta Italia, la prima edizione italiana di Didacta International, il più importante appuntamento fieristico dedicato all’istruzione che si tiene in Germania da oltre 50 anni.

L’iniziativa è stata presentata ieri mattina, al Miur, dalla Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli, dal Presidente di Didacta International Wassilios E. Fthenakis, dal Presidente di Indire (l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca) Giovanni Biondi, dal Presidente ITKAM (la Camera di Commercio italiana per la Germania)  Emanuele Gatti, dalla Vicesindaca di Firenze Cristina Giachi, dall’Assessore all’Istruzione della Regione Toscana Cristina Grieco.

“Fiera Didacta Italia  rappresenta un segnale concreto dell’apertura del sistema di istruzione e formazione italiano al confronto. Un confronto nazionale e interno, quindi, con tutti gli operatori interessati, i protagonisti della scuola, gli enti, le associazioni, le imprese. E un confronto internazionale, con le esperienze di successo di paesi europei che possono offrire spunti di riflessione e modelli per le iniziative di questo genere in Italia – ha sottolineato la Ministra Valeria Fedeli -. Didacta sarà un luogo di contaminazione, uno spazio dove conoscere e diffondere metodi di formazione innovativi, scambiare esperienze e diffondere buone pratiche. Vogliamo che questo appuntamento diventi anche un punto di riferimento, nel settore dell’istruzione e della formazione, per tutti i paesi dell’area del Mediterraneo. Fiera Didacta Italia – ha aggiunto la Ministra – rappresenta per noi anche l’occasione per dire che condividere significa costruire l’Europa che vogliamo”.

Per la prima edizione di Didacta Italia sarà allestita un’area espositiva di 15.000 metri quadrati messi a disposizione di 150 espositori italiani e 20 espositori istituzionali e associativi, con spazi dedicati a workshop e seminari. Sono previsti oltre 3.000 docenti, 5.000 visitatori, 500 operatori business del settore, 50 buyer esteri selezionati. Il programma prevede oltre 60 eventi tra seminari e workshop in fiera, cinque sale tecniche con 200 posti ciascuna, una serie di eventi “fuori salone”, e più specificatamente negli ambienti cittadini di Firenze (piazze, palazzi storici, parchi) dedicati in particolare a studenti e famiglie.

Grazie a questa fiera – ha sottolineato la Vicesindaca di Firenze Cristina Giachi – il dibattito volto a favorire l’apprendimento diventa azione. La dimensione fieristica rappresenta il passaggio dal dibattito al coinvolgimento di tutti i soggetti che concretamente creano le condizioni affinché le intelligenze da formare trovino il terreno più fertile”.
“Tutte le regioni – ha ricordato l’Assessore all’Istruzione della Regione Toscana Cristina Grieco – parteciperanno a Didacta Italia attraverso lo stand Tecnostruttura. Una partecipazione ampia perché si tratta non solo di una fiera, ma anche una grande occasione di riflessione, scambio e contaminazione, dunque di crescita per il sistema educativo e formativo. Un’occasione della quale sentivamo forte il bisogno”.
Fiera Didacta Italia è organizzata da FirenzeFiera insieme alle principali istituzioni del territorio (Regione Toscana, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze) e da Didacta International, con il supporto della Camera di Commercio italiana per la Germania (Itkam) e di Florence Convention & Visitors Bureau. Fiera Didacta Italia è patrocinata dal Miur, dal Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca in Italia, dal Centro Italo-Tedesco Villa Vigoni, da Unioncamere e da Assocamerestero. Indire è partner scientifico di Fiera Didacta Italia ed organizzatore degli eventi della manifestazione.

http://fieradidacta.indire.it/la-fiera/

Exemple

Ballerini e aspiranti ballerini da ogni parte del mondo con i guru della danza internazionale, insieme dal 23 al 26 febbraio alla Fortezza da Basso per la 12° edizione di Danzainfiera 2017, l’appuntamento annuale più atteso a Firenze per gli appassionati del ballo. Fra gli ospiti d’onore la splendida étoile de l’Opera de Paris, Dorothée Gilbert e Sarah Lamb, star internazionale e Principal del Royal Ballet. Marcello Sacchetta, ballerino professionista di Amici di Maria de Filippi sarà invece il docente di Urban Contemporary. Le discipline Street saranno appannaggio dei più grandi perfomer, come Nelson, Icee con lo stage di House e Hip Hop.

Alla manifestazione i docenti hanno l’opportunità di confrontarsi con grandi professionisti dell’insegnamento, riuniti in un’unica location. L’Accademia Vaganova di San Pietroburgo sarà a Firenze con alcuni dei suoi grandi docenti per il Master di Alta Formazione Classica Accademica, mentre Rosanna Brocanello, direttrice del Centro Opus Ballet, sarà alla guida del percorso dedicato agli insegnanti di Modern Contemporary.

Il programma completo su: www.danzainfiera.it