Exemple

Si parte. Come già preannunciato nel mese scorso dal presidente di Firenze Fiera, Leonardo Bassilichi, il nuovo polo fieristico-congressuale fiorentino riparte dal Palaffari.

E’ da oggi disponibile, pubblicato sul sito di Firenze Fiera  (http://www.firenzefiera.it/profilo-azienda/bandi-e-gare/) l’avviso di indagine di mercato per l’affidamento del servizio di Project management per gli interventi di manutenzione straordinaria del Palazzo degli Affari. I soggetti interessati ed in possesso dei requisiti richiesti potranno fare richiesta per la partecipazione alla selezione nei termini e nei modi indicati nel suddetto avviso entro le ore 12,00 del 5/12/2017.

Prende così il via l’opera di ristrutturazione del Palazzo degli Affari con l’avvio delle procedure per il restyling completo dell’edificio progettato dall’architetto Pierluigi Spadolini ed inaugurato nel 1974: 4.000 metri quadri flessibili e modulabili dislocati su 5 piani, da sempre venue ideale per convegni, corsi di formazione, eventi di ogni tipo del settore Mice e fieristico.

“L’invito è rivolto a tutti – dichiara Bassilichi – Contiamo molto sul coinvolgimento e l’interesse di quanti, in città e sul territorio, vorranno impegnarsi a fianco nostro nella prima tappa di trasformazione e riqualificazione del quartiere fieristico-congressuale fiorentino. In questa fase ci dedicheremo, con tutte le nostre forze, a garantire la continuità a chi ha già calendarizzato il proprio evento nel palazzo, supportandolo nei vari step di progettazione e svolgimento dell’iniziativa”.

“Puntiamo a realizzare nuovi spazi funzionali di forte impatto visivo, sempre più green e supertecnologici, prosegue il presidente di Firenze Fiera, anticipando al Palaffari quelle soluzioni innovative che poi adotteremo in Fortezza. Un esempio? Gli ologrammi di cui l’edificio sarà dotato, che consentiranno ai nostri clienti di creare e proiettare immagini tridimensionali super sofisticate, amplificando la spettacolarizzazione dell’evento. Tecnologie d’avanguardia, di ultimissima generazione che saranno installate per la prima volta nel palazzo ristrutturato, un’opportunità da afferrare al volo che permetterà agli organizzatori di amplificare il raggio di azione dell’evento permettendo la partecipazione anche a quanti non potranno essere presenti fisicamente a Firenze”.

 

Exemple

Al via dal 9 all’11 novembre alla Fortezza da Basso la seconda edizione di PELLEPIU’ 2017, il laboratorio di lavoro di innovazione e competenze della filiera della pelletteria, officina di novità e promotore di preservazione del saper fare tradizionale della filiera della pelletteria:

Le imprese della filiera della pelletteria sono un universo produttivo fecondo di studio di nuove tecniche e processi di lavorazione, di ricerca avanzata, ma anche preziose custodi di tradizionali capacità e abilita manuali che rendono un prodotto made in Italy di pelletteria di alta gamma apprezzato nel mondo.

Dai costruttori di macchinari e prodotti per la lavorazione della pelle e della concia, al packaging, agli accessori e accessoristi, la mostra vuole essere un cantiere di lavoro moderno per tutta la filiera della pelletteria. Ecco perché si presenta con un concetto innovativo che trasforma la tradizionale idea di manifestazione e unisce alle novità presentate dalle aziende un laboratorio di idee, progetti e confronto dove i visitatori potranno conoscere le novità del settore.

Incontri tecnici, seminari di lavoro sul futuro e sui problemi aperti del comparto arricchiranno poi i tre giorni dell’evento, unico nel suo genere e nato con l’intento di promuovere il patrimonio produttivo della filiera pelle e cioè la capacità di eccellenza di produzione, di innovazione, di tradizione e qualità delle maestranze.

Ed è a Firenze, il cuore della produzione della pelletteria di lusso – nel solo territorio fiorentino vi è il 20% delle imprese italiane di settore – che nasce l’evento della filiera, che innova, guarda al futuro, all’industria 4.0 ma tiene salde radici di impresa del saper fare prodotti belli e ben fatti. Si potrebbe dire una industria 4.0+1.0.

Pellepiù è ideato e organizzato da Rete Pelle+, una rete di imprese orizzontale, che nasce, a Firenze, dalla accorata passione e dall’amore per la specificità del proprio lavoro degli imprenditori delle nove aziende in rete – tutte storiche e stimate imprese -, ma anche dalla consapevolezza che il “saper fare” di un territorio è patrimonio strategico da tutelare per attrarre clienti internazionali ma anche per preservarsi da concorrenza sleale e illegale.

 

 

Exemple

Si scaldano i motori alla Fortezza per Florence Tattoo Convention n.10 ai nastri di partenza dal 3 al 5 novembre al padiglione Spadolini (piano inferiore). Da sempre l’evento si propone di promuovere la cultura artistica e storica del tatuaggio esaltando  il lavoro dei maestri tatuatori tradizionali provenienti da tutto il mondo.

Degli oltre 330 tatuatori partecipanti troviamo alcuni fra i più celebri artisti italiani come Marco Galdo, Stizzo, Genziana, Amanda Toy, Morg Armeni, Marco Cerretelli, Alessio Ricci, Marco Wallace, Marco Manzo, Antikorpo, Billi Murran e Davide Andreoli solo per citarne alcuni. Nrella rosa degli internazionali saranno presenti in Fortezza il leggendario Bill Loika, Sam Barber, Juan Gonzales, Sasha O’kharin, Jeroen Franken, Chris Higgins, Neon Judas, gli artisti dello studio Dirty roses, Benjamin Laukis, Agnieszka Kulinska e Bogdan Bacanu.

Group show e personali di alcuni degli artisti più celebrati in questo ambito andranno a far parte della speciale collezione pensata appositamente per il primo decennio della convention. In programma anche concerti serali e per la prima volta  il contest di Face & Body Painting che si svolgerà sabato 4 novembre durante il quale talentuosi artisti del settore decoreranno i corpi di 30 affascinanti modelle.

Exemple
Appuntamento tra i più attesi per gli addetti ai lavori e per chi vuole organizzare il matrimonio seguendo le ultime tendenze.  120 gli espositori, provenienti da tutta la Toscana: atelier di vestiti, agenzie di viaggio, fioristi, fotografi, gioiellerie, catering e ricevimenti, pasticcerie, ristoranti, agriturismi, noleggio auto, tipografie, wedding planner, agenzie musicali e musicisti. Per la prima volta, quest’anno, ci sarà una sezione destinata esclusivamente all’offerta luxury. Durante l’evento sono in programma sfilate, concerti con musica da cerimonia e djset. Le modelle più belle si sfideranno per essere il volto della nuova campagna pubblicitaria di Tutto Sposi. Spazio anche al corso AAA Cercasi Wedding Planner. Tra gli ospiti Mikael Gremire, pilota ufficiale Lamborghini Squadra Corse,  e Francesca e Stefano, protagonisti di “Matrimonio a prima vista Italia 2”.
“Le nozze d’argento per Tutto Sposi sono un traguardo importante e dopo tutti questi anni si conferma la vetrina più autorevole dell’Italia centro settentrionale per il mondo degli sposi – spiegano Laora Mecaj e Roberto Giustini, organizzatori della manifestazione – Sarà un’edizione ricchissima, attenta alle trasformazioni della società e in particolare alle unioni civili,  con tanti ospiti, eventi e sfilate per dare una panoramica quanto più completa possibile sulle competenze e sulle professionalità necessarie a costruire il matrimonio dei sogni e a soddisfare tutte le esigenze degli sposi, seguendo le ultime tendenze. Ogni matrimonio è unico e noi aiutiamo tutte le  coppie a rendere quel giorno indimenticabile”

“Festeggiamo le nozze d’argento per ‘Tutto sposi’, – ha dichiarato Cecilia Del Re, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Firenze – manifestazione di rilievo nazionale con tantissime aziende del settore che propongono soluzioni per chi vuole sposarsi e, da quest’anno, anche per chi vuole unirsi civilmente. Firenze si conferma una location privilegiata per i matrimoni e viene scelta anche da molti stranieri che vengono in città per il loro giorno più bello. Le nozze sono anche una fonte di ricchezza per la città: penso per esempio al famoso matrimonio indiano di qualche anno fa che ha permesso di restaurare la fontana di piazza Santa Croce.” 


Exemple

Tutto è pronto per la 9° edizione di Florence Creativity, la manifestazione fiorentina più seguita dedicata alla creatività, all’hobbistica e al bricolage, ai nastri di partenza alla Fortezza da Basso dal 26 al 29 ottobre. La fiera si rivolge a tutti coloro che amano creare, osservare, imparare, a chi ama trascorrere piacevolmente il proprio tempo libero fra colori e bijoux, tessuti, filati, nastri, lane, ricamo e uncinetto e mille idee per realizzare regali unici e personalizzati. Grazie alla collaborazione e alla condivisione dei protagonisti del settore, i visitatori potranno apprendere, approfondire e in molti casi anche riscoprire la manualità e la propria creatività all’insegna della fantasia. Un evento dinamico e divertente in cui le conoscenze e le esperienze dei professionisti sono messe a disposizione del pubblico.

 

Exemple

Più di 1000 opere di arte contemporanea, 462 artisti provenienti da 72 paesi: tutto è pronto per Florence Biennale, la Mostra Internazionale di arte contemporanea, ai nastri di partenza dal 6 al 15 ottobre alla Fortezza da Basso, un appuntamento atteso in città da tanti appassionati  d’arte, una vetrina d’eccellenza, indipendente, libera, inclusiva e innovativa per tanti artisti che sperimentano le più disparate tecniche ed espressioni artistiche in diverse parti del mondo, e che riconfermano il ruolo di Firenze quale capitale dell’arte e crocevia di culture diverse.

Ricco il programma di eventi collaterali fra conferenze, premiazioni, performance e iniziative didattiche per questa 11° edizione diretta da Jacopo Celona e curata da Melanie Zefferino incentata sulla liaison fra creatività e sostenibilità quali principi fondanti di un “ecosistema” d’arte e di cultura fondato sul rispetto della natura e di tutte le forme di vita sulla Terra.

In programma giovedì 12 ottobre  il Premio “Lorenzo il Magnifico” alla carriera che sarà consegnato all’architetto giapponese Arata Isozaki e il giorno seguente all’artista ghanese ElAnatsui. Domenica 8 ottobre sarà conferito il premio in memoriam allo scultore Sauro Cavallini.  

Exemple

Si chiude con oltre 20.000 presenze la prima edizione di DIDACTA ITALIA, la fiera sul mondo della scuola alla Fortezza da Basso di Firenze. 150 gli espositori da tutta Italia, soprattutto da Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna e Sicilia, su 4 padiglioni e 27.000 metri quadrati. 9 le aziende internazionali arrivate da Germania, Austria, Gran Bretagna e Cina.

153 gli eventi e i workshop che si sono svolti in 18 sale, 233 le ore di seminari scientifici con 460 relatori selezionati fra docenti, esperti, ricercatori universitari e tecnici. 4 le mostre fotografiche: da Don Milani alla Banca d’Italia, dall’Archivio Storico Indire agli scatti sull’Europa della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 18 gli eventi del Didacta Off, fra seminari, concerti e spettacoli teatrali, che si sono svolti in città al complesso delle Murate, all’Auditorium di S.Apollonia e in Palazzo Vecchio, ai quali hanno partecipato oltre 1.000 fra studenti e pubblico generico.

La prima edizione è anche servita a creare una comunità di docenti come emerge dall’analisi dei social nella tre giorni: quasi 8.500 i fan su facebook , il 90% dei quali è costituito dai docenti, 9.000 le visualizzazioni dei video e 19.300 le interazioni con i post. Su twitter l’hashtag  #Didacta2017 è stato tra i trending  topic in Toscana nei tre giorni della fiera. Il sito di Didacta Italia è stato visitato da 102mila utenti unici con una media di 3,57 pagine a testa.

“Il successo di questa prima edizione – dichiara Leonardo Bassilichi Presidente di Firenze Fiera è il risultato di un lavoro di squadra che ha funzionato alla perfezione fra MIUR, Fiera Didacta International, Indire, Regione Toscana, Comune di Firenze, Firenze Fiera e le altre istituzioni e associazioni coinvolte nel progetto”.

“Raccogliamo volentieri lo stimolo della Ministra Fedeli – prosegue Bassilichi – che ha sottolineato come Firenze sia per l’Italia e i paesi del Mediterraneo la capitale della scuola del futuro. Non è stato il successo della fiera ma dell’Italia intera capace di organizzare la prima edizione internazionale fuori della Germania di Didacta. Con lo stesso entusiasmo stiamo già lavorando alla prossima edizione che si svolgerà dal 18 al 20 ottobre 2018 all’interno della Fortezza da Basso, convinti che possiamo rappresentare, da ora in avanti, il luogo di incontro per lo sviluppo della cultura e delle eccellenze”.

“Esprimo grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione – il commento di Cristina Grieco assessora alla Istruzione della Regione Toscana – sia per i numeri che per l’entusiasmo generale che si è respirato visitando gli stand e partecipando ai workshop e ai seminari sulle proposte scientifiche messe in campo su scala regionale e nazionale. La fiera ha rappresentato un importante momento di riflessione e scambio di esperienze per la crescita del nostro sistema educativo. Il mio auspicio è che la fiera possa diventare un appuntamento fisso e irrinunciabile per il futuro della scuola nel nostro paese”.

“Didacta segna una direzione: essere innovativi è un mestiere che s’impara. – ha dichiarato la vicesindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi – Questo appuntamento è la dimostrazione plastica che la scuola è un bene di tutti e che interessa l’attività di tutti non solo per il patrimonio di valori che esprime ma anche per il suo ruolo chiave per lo sviluppo civile della comunità. Qui a Firenze abbiamo affermato contro tutti gli stereotipi che con spirito di innovazione, una certa dose di fantasia e molta organizzazione e si può affrontare il futuro, e immaginarne uno vivibile, soprattutto dal punto di vista della formazione e del lavoro dei nostri giovani. In questo scenario Firenze si è confermata come luogo ideale per valorizzare le punte avanzate della politica italiana sulla scuola».

La prima edizione di Fiera Didacta Italia – sottolinea Giovanni Biondi Presidente di Indire – si chiude con un bilancio molto positivo: oltre 4.000 docenti hanno partecipato ai 93 workshop, curati per la parte scientifica da Indire. Un motivo di soddisfazione, perché questo è il momento fondamentale per promuovere il cambiamento nella scuola italiana e intraprendere il cammino dell’innovazione del modello educativo. La grande affluenza registrata in questi giorni ai workshop e ai convegni significa che gli insegnanti e i dirigenti scolastici italiani hanno voglia di rendersi attori protagonisti dell’innovazione”.

Exemple

L’assemblea dei soci di Firenze Fiera riunitasi nella sede della società in data 26 luglio 2017 ha nominato il nuovo Consiglio di amministrazione che riduce i propri membri da sette a cinque.

Per la prima volta i soci hanno votato una lista unica,  a dimostrazione della compattezza e determinazione a portare avanti il rilancio della fiera coerentemente con la ristrutturazione della Fortezza da Basso. I nuovi consiglieri di Firenze Fiera, eletti all’unanimità sono: Leonardo Bassilichi, designato presidente, Ivano Bencini, Leonardo Cianchi e Carlotta Ferrari. Il consiglio sarà integrato a settembre con un quinto nome.

” I lavori  di ristrutturazione della Fortezza da Basso – dichiara il neo presidente Bassilichi – partiranno nell’autunno del 2018, dopo la chiusura del cantiere della tramvia davanti al monumento. Una volta ultimati restituiranno  alla città e ai fiorentini un quartiere fieristico-congressuale unico al mondo, spettacolare per la bellezza e funzionalità dei suoi spazi, in grado di vincere le sfide sui competitors internazionali”.

Exemple

Tutto è pronto per la decima edizione di MAREDAMARE, il salone italiano del beachwear che si svolge dal 22 al 24 luglio alla Fortezza da Basso. Protagoniste assolute le collezioni mare e accessori per l’estate 2018 presentate in anteprima da oltre 200 marchi italiani e stranieri. In programma sfilate personali e collettive, approfondimenti e workshop tematici, presentazioni esclusive e gli immancabili eventi indoor e outdoor.

“C’è grande attesa per il nostro decimo compleanno – dichiara Alessandro Legnaioli, Presidente di Maredamare – che ci porta ancora a guardare le cose con gli occhi di un bambino curioso e pieno di vita. Siamo partiti da zero, una vera sturt up, senza sovrastrutture di sorta ma alimentati dalla sola passione e da un pizzico di esperienza nel comparto più allegro e gioiso del tessile abbigliamento e oggi ci troviamo con Miami e Parigi a rappresentare la parte buona e vitale di un intero sistema produttivo.”.

Tante e variegate le sollecitazioni delle tendenze summer 2018. Si passerà dalle più raffinate stampe geometriche passando attraverso la foresta pluviale con i suoi colori magnifici, colori saturi spezzati da cromìe accese per approdare in uno spazio libero da costrizioni. Un universo a parte invece è riservato all’attitudine sportiva che riuscirà a contaminare anche le collezioni più classiche.

Exemple

E’ stata presentata ufficialmente stamani  ai Dirigenti scolastici della Toscana e alla stampa presso la sede della Presidenza della Giunta Regionale, DIDACTA ITALIA, la prima fiera italiana sul mondo dell’istruzione che si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 27 al 29 settembre. Il programma e le finalità dell’evento sono state illustrate da Cristina Grieco, assessore regionale all’ Istruzione, lavoro e formazione, Cristina Giachi, vicensindaco di Firenze, Paola Concia, assessore al Turismo e relazioni internazionali del Comune di Firenze, Domenico Petruzzo, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale e Giovanni Biondi, presidente di Indire.

La fiera, inserita dal MIUR fra gli eventi previsiti dal piano pluriennale di formazione dei docenti, organizzata da Firenze Fiera, è dedicata a don Lorenzo Milani e propone 82 workshop che spaziano dall’innovazione del modello educativo al rapporto scuola-lavoro, dalla robotica allo studio di nuovi arredi e tecnologie integrate. La sezione scientifica sarà affiancata ad un’area espositiva con la partecipazione di aziende leader della filiera della scuola e dell’istruzione: dall’editoria alle tecnologie informatiche, dall’arredo alla refezione, ecc.

“E’ la prima volta che Didacta, la fiera scientifica sul mondo dell’istruzione e della formazione che da oltre mezzo secolo attrae più di centomila visitatori all’anno in Germania, esce dai confini tedeschi scegliendo l’Italia e Firenze. Sarà la più grande fiera sulla scuola mai organizzata in Italia”, il commento dell’assessore Cristina Grieco.

fireradidacta.it