Exemple

Glamour & moda a Firenze nei cento scatti dell’Archivio Locchi, in mostra a Palazzo Pitti fino al 5 marzo 2017

Firenze in occasione di Pitti Uomo n.91 apre i suoi scrigni d’arte e le sue stanze segrete. E’ il caso dell’Archivio Storico Foto Locchi che raccoglie oltre cinque milioni di immagini sulla storia di Firenze e della Toscana dagli anni Trenta ad oggi. Fino al 5 marzo 2017, cento rarissimi scatti dagli anni ’30 ai ’70 del ‘900 tratti dall’Archivio Storico fiorentino saranno in mostra nelle sale dell’Andito degli Angiolini di Palazzo Pitti per raccontare il fascino e la magnificenza della moda e dell’artigianalità a Firenze.  Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi è il titolo della mostra nata dall’incontro tra l’Archivio Storico Foto Locchi , il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike D.Schmidt, il Centro di Firenze per la Moda Italiana e la casa editrice Gruppo Editoriale.

“Si tratta della prima mostra monografica dell’Archivio di famiglia – spiega Erika Ghilardi, erede della bottega fondata nel 1924 in piazza Repubblica dal nonno Tullio Locchi , per me e la mia famiglia motivo di grande orgoglio e sincera emozione. La sezione relativa alla moda è uno tra i temi più presenti e importanti nell’Archivio”. “L’Archivio storico Foto Locchi – dichiara Andrea Cavicchi, presidente del Centro di Firenze per la Moda Italiana – è la testimonianza più autentica della nascita e dell’affermazione del made in Italy nel mondo”.

Oggi – commenta Eike D. Schmidt, direttore delle Gallerie degli Uffizi – mentre l’inevitabile astrazione dagli oggetti e spazi concreti nel mondo virtuale conduce a una ricerca senza precedenti di capolavori autentici e posti unici, Firenze ha l’opportunità di rivitalizzare il suo ruolo identitario come fulcro dell’industria tessile e dell’abbigliamento, che fondamentalmente risale al Rinascimento”.

Sfilano davanti ai nostri occhi i protagonisti delle case di moda fiorentina, cui spetta  a fianco di Giovanni Battista Giorgini (l’ideatore delle fiabesche e indimenticabili sfilate nella Sala Bianca di Palazzo Pitti dal 1952 al 1982) la storia moderna della moda italiana come Gucci, Ferragamo, Emilio Pucci ma anche special guest come Christian Dior e Elsa Schiaparelli, volti dell’aristocrazia internazionale come il duca di Windsor e le star hollywoodiane, fra le quali spicca Audrey Hepburn insieme a Paulette Goddard e la divina Callas.

(Fiamma Domestici)