Exemple

La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini a Palazzo Antinori fino al 10 novembre 2019

Gli ampi ed ovattati saloni del piano nobile di uno dei palazzi più belli del ‘salotto buono’di Firenze, Palazzo Antinori, sono aperti al pubblico fino al 10 novembre prossimo per accogliere una sessantina di straordinari dipinti (alcuni inediti) di Telemaco Signorini e del padre, Giovanni, al centro della raffinata mostra “La Firenze di Giovanni e Telemaco Signorini”, con importanti prestiti da prestigiose collezioni private  e dalla Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti.  La mostra, che prende spunto dal ritrovamento del carteggio inedito tra Telemaco Signorini, il padre Giovanni e il fratello  minore Paolo, suddivisa in otto sezioni e curata da Elisabetta Matteucci e Silvio Balloni, è stata resa possibile grazie alla disponibilità della famiglia Antinori (da sempre fedele ad una secolare tradizione mecenatistica) e alla proficua collaborazione dell’Istituto Matteucci..

Oltre alle ben note e conosciute qualità della pittura sopraffina di Telemaco, si fa luce la personalità artistica – sovente in passato oscurata dalla notorietà del figlio – ed il talento di Giovanni Signorini (1808- 1864), sopranomminato per le sue qualità di vedutista prediletto di Leopoldo II di Lorena, “il Canaletto fiorentino”.

La rassegna offre uno spaccato dell”evoluzione della pittura di paesaggio in Toscana, dalla raffigurazione tardo romantica, sui modelli di Claude Lorrain e Nicolas Poussin, fino alla moderna estetica figurativa della ‘macchia’, di cui Telemaco, frequentatore del Caffè Michelangelo e fondatore con Silvestro Lega, Odoardo Borrani, Giuseppe Abbati e Raffaello Sarnesi, della cosidetta “Scuola di Piagentina” lungo l’Affrico, nel verde del quartiere sud di Firenze, rappresentò uno degli interpreti più raffinati e audaci .

Sullo sfondo, il profilo di una Firenze illuminata e brillante culturalmente, spettacolare nella sua sobria monumentalità di modello ideale di città europea ma al tempo stesso raccolta nelle sue calde e inconfondibili atmosfere di dimensione domestica.

Dal Martedì alla Domenica, dalle 10 alle 18 -ingresso € 13,00 –  Lunedì giorno di chiusura)

(Fiamma Domestici)