Exemple

Tutto è pronto per Pitti Uomo n.97, dal 7 al 10 gennaio alla Fortezza da Basso

Tags:

1203 marchi di cui 540 esteri su una superficie espositiva di 60.000 metri quadrati. Attesi circa 36.000 visitatori in totale fra i quali 9.100 buyer provenienti dall’estero, stando ai dati  registrati nell’edizione scorsa. Dodici le sezioni/tappe del percorso espositivo fra Pitti Uomo, Pop Up Stores, Fashion At Work, Futuro Maschile, Touch!, Urban Panorama, ecc. Questi i dati di partenza dell’edizione n.97 del salone sulle collezioni moda e lifestyle uomo per l’Autunno-Inverno 2020-2021, ai nastri di parteza da mercoledì 7 a venerdì 10 gennaio 2020.

La manifestazione porta in Fortezza e a Firenze i player più importanti del menswear e del lifestyle contemporanei. Una pluralità di voci che danno vita a momenti unici di scoperta e confronto. Un’esperienza sempre più sfaccettata, capace di svelare le tendenze della prossima stagione e al tempo stesso offrire input per capire, in anteprima, sfide e strategie del retail moda globale.

In un mondo fluido e veloce lo stile di Pitti Immagine si conferma la bussola indispensabile per orientare le scelte della fashion community globale. Leitmotiov dei saloni invernali 2020 è il tema delle bandiere, che sventolano nello scatto realizzato dal grande fotografo reporter Franco Pagetti .

Special guests di questa edizione Jil Sander e Stefano Pilati con la sua label indipendente “Random Identities”, uno dei più influenti designer della sua generazione.

Fra i progetti in mostra, Scandinavia Manifesto nella Sala del Rondino che porta in Fortezza una selezione speciale di collezioni e designer del Nord Europa e Japan Creativity Now, che mette sotto i riflettori la storia e il futuro della maglieria giapponese nell’area dedicata a TOKYO KNIT al Top Floor del Padiglione Centrale.