Exemple

La ripartenza di Palazzo Strozzi passa da American Art 1961-2001

Firenze, 1 giugno 2021. Più di 80 capolavori del Walker Art Center di Minneapolis, fra i più prestigiosi musei americani di arte contemporanea, sbarcano a Palazzo Strozzi per raccontare quarant’anni di storia americana: dal 1961, anno che inaugura la presidenza di John F.Kennedy e l’inizio, l’11 dicembre di quell’anno, della guerra in Vietnam con i primi elicottori americano a Saigon, a quell’11 settembre del 2001 che segnò improvvisamente le coordinate del nuovo mondo con l’attacco alle Twins Towers.

La mostra, intitolata AMERICAN ART 1961-2001, curata da Vincenzo de Bellis e Arturo Galansino, si può ammirare nelle sale di Palazzo Strozzi fino al 29 agosto 2021. In campo la poliedrica produzione artistica americana di quei difficili decenni fra pittura, fotografia, video, scultura e installazioni a raccontare vari temi della società americana del secondo Novecento, dallo sviluppo della società dei costumi, alle lotte per i diritti civili, dal femminismo alla contaminazione fra le arti.53 gli artisti in mostra, fra questi Andy Warhol, Mark Rothko, Roy Lichtenstein, Claes Oldenburg, Robert Mapplethorpe, Cindy Sherman, Bruce Nauman, Barbara Kruger, con opere molte delle quali per la prima volta esposte in Italia.

Centrale la presenza di Andy Warhol con 12 opere fra le quali la celebre Sixteen Jackies del 1964, dedicata a Jackie Kennedy all’indomani della morte di JFK. Una sezione speciale della mostra è in omaggio al padre della danza contemporanea Merce Cunningham, la cui ricerca è presentata attraverso grandi installazioni nate dalla collaborazione con Rauschemberg e Jasper Johns.

“La mostra si pone come un grande evento culturale che celebra l’arte americana, un progetto originale e suggestivo per una rinnovata riflessione sull’idea di “American Dream” – dichiara Arturo Galansino – grazie alle opere di artisti che ridefiniscono il ruolo e le possibilità dell’arte, anche come strumento per affrontare e mettere in luce questioni e contraddizioni che toccano la politica, la società e l’identità individuale, americane e non solo”.

La mostra, che prosegue on line attraverso la piattaforma American Art On Demand, è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 14,00 alle 21,00 e il sabato, la domenica e i festivi dalle 10,00 alle 21,00. Catalogo Marsilio Editore.

(Fiamma Domestici)