Exemple

Firenze, 24 novembre 2021. Si apre domani  alla Fortezza da Basso la tre giorni di sessioni in presenza del 38° Congresso Nazionale della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie) che è iniziato con sessioni on line sabato 20 novembre e proseguirà fino al 31 marzo 2022 con contenuti formativi da remoto con live dirette e FAD asincrone.

Attesi circa 700 clinici con 240 relatori e oltre 5000 partecipanti a distanza. Sarà l’occasione  per affrontare i problemi di politica sanitaria posti dalla pandemia, il ruolo futuro del MMG, l’allocazione delle risorse del PNRR, il rapporto tra ospedale e territorio, le nuove tecnologie e l’uso della telemedicina oltre naturalmente l’aspetto riguardante le malattie croniche e le emergenze che si presentano al Medico di Medicina Generale, a partire proprio dal Covid.

“Il 38° Congresso Nazionale della SIMG cade in un momento cruciale della vita del nostro SSN e della nostra professione – sottolinea il Prof. Claudio Cricelli, Presidente SIMG – Il punto di partenza sarà nei processi di formazione di una classe di medici di famiglia qualificata ed entreremo nel merito di tutti gli elementi che costituiscono la pratica professionale. La proposta che concluderà il congresso sarà l’organizzazione entro il primo semestre del 2022 della prima Conferenza nazionale della medicina generale e delle cure territoriali del SSN e nel sistema Paese Italia – conclude il Prof.Cricelli – La SIMG sarà promotrice dell’iniziativa e avrà un ruolo fondamentale nel definire un metodo analitico dei bisogni evolutivi della popolazione del Paese”.

Exemple

Firenze, 22 novembre 2021. Sarà il Palazzo dei Congressi ad ospitare il XVI Congresso SINDEM (Associazione autonoma aderente alla SIN per le demenze) che, tramite iniziative di formazione e corsi di aggiornamento, promuove lo sviluppo della ricerca scientifica di base e clinica nel campo delle demenze.

Obiettivo principale, la formazione specialistica e l’aggiornamento professionale. L’ evento rappresenterà anche un luogo di discussione sulle nuove ricerche in merito alle malattie neurodegenerative e alle demenze.

Tante le sessioni del programma, ognuna relativa ad un aspetto specifico delle malattie neurodegenerative che causano decadimento cognitivo. Specifici focus anche sulla relazione tra la demenza e la pandemia da Covid-19.

Exemple

Firenze, 19 novembre 2021. Approvato il progetto definitivo per la costruzione del padiglione Bellavista che doterà la Fortezza da Basso di una nuova sala congressuale da oltre 2500 posti, una sala espositiva, un sistema di percorsi esterni, giardini pensili, terrazze e aree verdi di copertura per massimizzare funzionalità e recupero monumentale.

Il nuovo padiglione sarà costruito nell’area compresa tra l’Opificio delle Pietre Dure, l’ex liceo Machiavelli e il padiglione Arsenale, area attualmente occupata dall’ex magazzino del tribunale e dal padiglione temporaneo Rastriglia, che saranno demoliti.

Il progetto prevede la realizzazione di un piano terra interamente dedicato ad attività congressuali e fieristiche, di un piano interrato in gran parte destinato alla ristorazione, allo stoccaggio e ai servizi igienici e di un primo piano per gli impianti e l’accesso alla copertura composta da giardini, terrazze e percorsi esterni.

“Grazie a un lavoro congiunto siamo riusciti a sbloccare un’opera fondamentale per raggiungere un grande obiettivo condiviso e nell’interessa della città”, il commento del sindaco Dario Nardella.

“L’approvazione del progetto definitivo del padiglione Bellavista con soluzioni architettoniche studiate per ottimizzare gestione e manutenzione – dichiara il presidente di Firenze Fiera Lorenzo Becattini – rappresenta un passo importante per la valorizzazione dell’offerta congressuale del nostro quartiere e un plus fondamentale per le future candidature della città di Firenze per i grandi congressi internazionali”.  

Exemple

Firenze 11 novembre 2021.  Per celebrare i 150 anni dalla nascita di Vittoria Contini Bonacossi e i 130 anni dalla nascita di Gio Ponti (architetto, designer e fondatore della rivista “DOMUS”), che disegnò i nuovi arredi di Villa Vittoria, Firenze Fiera si fa capofila di un evento culturale che da giovedì 18 a domenica 21 novembre accenderà i riflettori sugli anni d’oro della villa (sede storica del Palazzo dei Congressi) e dei suoi illustri proprietari, i coniugi Alessandro e Vittoria Contini Bonacossi, che nel 1931 la acquistarono rendendola punto di riferimento internazionale di artisti, collezionisti e storici dell’arte, da Roberto Longhi a Federico Zeri.   

Vittoria Contini Bonacossi, Gio Ponti e un “capolavoro dell’arredamento italiano del Novecento” è il titolo del convegno che, parafrasando Federico Zeri, si apre giovedì 18 novembre alle ore 16,00 nella Sala Verde, al secondo piano della Villa. A fare gli onori di casa il presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini.

Interverranno il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt, Sabina Magrini, direttrice dell’Archivio di Stato di Firenze, Rosalia Manno Tolu, presidente dell’Archivio per la memoria e la scrittura delle donne, Enrico Colle, direttore del Museo Stibbert, oltre a Lucia Mannini (storica dell’arte), Stefano Andrea Poli (docente al Politecnico di Milano) e Chiara Toti delle Gallerie degli Uffizi.

(Per partecipare al convegno è necessario prenotarsi: freschi@firenzefiera.it  – tel. +39 055 4973207).

Nella Sala Limonaia verrà allestita una mostra curata da Daniela Fattori dell’Archivio di Stato di Firenze, dove per la prima volta saranno esposti, insieme ad alcune lettere, 10 diari (conservati all’ASF) scritti in forma epistolare tra il 1926 e il 1933 da Vittoria ai suoi familiari durante i numerosi viaggi negli Stati Uniti,  a New York, ospite dei più grandi collezionisti e filantropi oltreoceano come i Kress e i Gardner, presso i quali “si fece ambasciatrice dell’italianità”, come sottolinea Sabina Magrini, direttrice dell’Archivio di Stato di Firenze. Si tratta di documenti di straordinaria importanza che gettano luce sulla personalità forte e carismatica di Vittoria e testimoniano anche il progressivo formarsi del suo gusto e ideale collezionista.

Sabato 20 e domenica 21 novembre dalle 10,00 alle 16,00 in programma visite guidate gratuite alla Villa, in collaborazione con l’Associazione Città Nascosta che partiranno dalla Limonaia e proseguiranno alle Sale monumentali del piano terra, al primo piano e al secondo piano della villa. (solo su prenotazione – tel. +39 055 6802590).

Per l’occasione sarà possibile assistere alla lettura di alcuni brani dei diari esposti da parte di due attori dell’Accademia Teatrale di Firenze, i Sognambuli.

“E’ per noi motivo di orgoglio e soddisfazione rendere omaggio a Vittoria Contini Bonacossi e Gio Ponti che hanno avuto il merito di aggiungere fascino, cultura e bellezza ai nostri spazi – dichiara Lorenzo Becattini presidente di Firenze Fiera. “La collaborazione in primis con gli Uffizi ma anche con l’Archivio di Stato di Firenze, l’Archivio per la memoria e la scrittura delle donne, la famiglia Contini Bonacossi e Papi e l’Associazione Città Nascosta va nella direzione intrapresa dalla nuova mission della società che punta ad una sempre maggior interazione con la città e il territorio, facendosi promotrice di eventi culturali che garantiscano la continuità della memoria storica delle nostre prestigiose sedi”. 

“Le Gallerie degli Uffizi escono ancora una volta dalle mura del museo – aggiunge il direttore Eike Schmidt – queste iniziative per celebrare Gio Ponti e Vittoria Galli Contini ci danno occasione per puntare i riflettori su una grande donna del passato e sulla voce italiana del design nell’ambito delle arti”. 

L’evento è promosso e organizzato da Firenze Fiera, Gallerie degli Uffizi e Archivio di Stato di Firenze in partnership con l’Archivio per la memoria e la scrittura delle donne, la famiglia Contini Bonacossi e Papi e l’Associazione Città Nascosta. 

Exemple

Firenze 11 novembre 2021. Oggi, alle ore 17,00, nella Sala del Gonfalone a Palazzo del Pegaso (Via Cavour 4) alla presenza del presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo e di Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera, verrà presentato il volume Dante scopre l’Europa. La geografia europea nella Divina Commedia”  che rappresenta l’omaggio di Firenze Fiera alle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. 

Il libro, con testi di Paola Allegretti,  si avvale di una elegante veste editoriale con pregiate illustrazioni a colori di testi e codici miniati e della prefazione del presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli.

Il progetto editoriale, ideato da Lorenzo Becattini e coordinato da Paola Laurella, è stato realizzato grazie anche al supporto di Quarkomp Srl e alla preziosa collaborazione con importanti istituzioni culturali come la Biblioteca Apostolica Vaticana, la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, la British Library di Londra, la Biblioteca Palatina di Parma e l’Archivio Storico Civico Biblioteca Trivulziana di Milano.

“DANTE SCOPRE l’EUROPA è un libro che ancora non esisteva nella sterminata bibliografia dantesca, afferma Paola Allegretti che prosegue: “È la raccolta illustrata e commentata in tre lingue (italiano francese inglese) dei versi della Divina Commedia in cui Dante parla di luoghi della geografia europea.  Il viaggio del lettore va dal paradiso all’inferno perché lo sguardo di Dante sull’Europa cambia a misura della sua purificazione”.

“Questo libro – dichiara il presidente Becattini – è il primo passo di una nuova visione strategica della società che vede nella cultura un driver importante per l’economia del territorio”.

 

 

Exemple

Firenze, 8 novembre 2021. Prende il via giovedì 11 e proseguirà fino a sabato 13 novembre il 52° SIDO – 18°AIDOR INTERNATIONAL CONGRESS, promosso e organizzato dalla Società Italiana di Ortodonzia, che con il titolo “Fall … in SIDO” riunirà alla Fortezza da Basso oltre 2mila delegati italiani e stranieri e più di 100 relatori di fama internazionale.

Un evento sold out che dopo ripetuti rinvii si svolgerà nuovamente in presenza con la partecipazione del ‘gotha’ dell’Ortodonzia Italiana. Tre giorni no stop nei quali verrà posto l’accento sull’importanza della terapia ortodontica negli adulti e sulla possibilità di conseguire risultati stabili a lungo termine attraverso strategie cliniche sempre più richieste e competitive. I relatori condivideranno risultati e idee sul futuro dell’ortodonzia nel tentativo di rispondere a domande ancora irrisolte.

Tra le varie tematiche, un focus particolare sarà dedicato al trattamento delle Malocclusioni delle Classi II e del Morso Aperto, e all’allineamento dei denti con apparecchiature invisibili con l’obiettivo di aprire nuovi orizzonti sui progressi delle tecniche diagnostiche e terapeutiche.

“Siamo estremamente felici di poterci ritrovare dal vivo dopo tanti webinar davanti agli schermi” – affermano Letizia Perillo, Presidente SIDO e David De Franco, Presidente AIDOR– “e di farlo in un luogo meraviglioso come Firenze”. “La comunicazione scientifica è il valore fondamentale della nostra Società e anche se la tecnologia ci ha permesso di portare avanti i percorsi formativi, potersi finalmente confrontare dal vivo sui nuovi trend e sulle nuove tecnologie ortodontiche è un’emozione impagabile”.

“In questi mesi di ripartenza post-covid, ancora una volta, il nostro quartiere si conferma luogo ideale e sicuro per ospitare gli eventi scientifici internazionali  – dichiara Lorenzo Becattini presidente di Firenze Fiera  – che prosegue: “Siamo molto contenti ed onorati di ospitare nei prossimi giorni la Società Italiana di Ortodonzia che ha già confermato anche per il 2022, nel mese di ottobre, il  suo congresso nei nostri spazi, a dimostrazione di una clientela sempre più fidelizzata, con ricadute positive sull’indotto della città e del territorio”.

INFO: www.sido.it      

Exemple

Firenze, 22 ottobre 2021. Prende il via oggi (22 ottobre) la seconda edizione della 4 WEEKS 4 INCLUSION, il più grande evento internazionale promosso e organizzato da TIM dedicato ai temi dell’inclusione e della valorizzazione delle diversità, che quest’anno vede impegnata anche Firenze Fiera fra le oltre 200 imprese coinvolte nella maratona di quattro settimane consecutive con un ricco programma di eventi digitali dedicati ai 700mila dipendenti delle aziende partner.

Ad aprire i lavori della giornata inaugurale un video sui valori dell’inclusione che ospita la voce narrante della senatrice Liliana Segre, che ha accettato di interpretarne il testo (https://www.facebook.com/watch/?v=610991060037599)

Fra gli ospiti illustri che animeranno le quattro settimane di eventi condivisi, webinar, digital labs e gruppi creativi, il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, Salvatore Rossi, Presidente di TIM, il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, la Ministra per le Politiche giovanili Fabiana Dadone, Mara Carfagna, Ministra per il Sud e la Coesione territoriale, Erika Stefani, Sen.Avvocato Ministro per la Disabilità, insieme a testimonial d’eccezione quali i campioni olimpici e paraolimpici Daniele Cassioli, Valentina Diouf e Bebe Vio.

La partecipazione attiva di Firenze Fiera si tradurrà nel webinar in diretta live “Firenze Fiera: più donne che uomini – Le competenze femminili come valore aggiunto di Firenze Fiera” in calendario mercoledì 17 novembre dalle ore 18.30 alle ore 19.30 che presenterà tematiche e peculiarità di una azienda italiana a trazione femminile.

All’evento parteciperà, a fianco del presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini, la vicepresidente Tamara Ermini, Carlotta Ferrari, membro del Consiglio di Amministrazione di Firenze Fiera e presidente del Convention Bureau Italia, Sandra Bianchi, presidente del Collegio sindacale di Firenze Fiera e Anna Paola Concia, Coordinatrice di FIERA DIDACTA ITALIA.

INFO: www.4x4i.it

Exemple

Firenze, 22 ottobre 2021.  Sono 450 gli espositori fra artisti e designer che provenienti dai cinque continenti fino a domenica 31 ottobre invaderanno la Fortezza da Basso presentando le loro opere e produzioni più rappresentative alla XIII^ FLORENCE BIENNALE.

Tema di questa edizione “Eternal Feminine – Eternal Change. Concepts of Femininty in Contemporary Art and Design” che esplora il multiforme universo della femminilità, muovendosi in due direzioni ben precise. Così se da un lato il concetto di femminilità viene elaborato come riflesso della divinità, amore spirituale, fonte di purificazione ed elevazione, dall’altro si celebra il cambiamento fluido e perenne che contrassegna la contemporaneità investendo anche la femminilità, in perenne trasformazione grazie alle spinte di movimenti sociali e culturali : dalla rivoluzione sessuale degli anni Sessanta alle battaglie per le pari opportunità fino al dibattito sulle identità di genere.

Premiati di questa edizione Michelangelo Pistoletto, esponente della cosidetta “Arte povera”, il fotografo Oliviero Toscani e la celebre stilista e attivista inglese Vivienne Westwood.

Al padiglione Cavaniglia, in mostra,  lo special concept curato da Fortunato d’Amico con le installazioni di oltre 60 artisti performer, fotografi, pittori, scultori, architetti, designer, musicisti, poeti, video maker)  selezionati in chiave interdisciplinare e multiculturale.

Exemple

 Firenze 21 ottobre 2021. Torna alla Fortezza da Basso di Firenze FIRENZE HOME TEXSTYLE, l’unica fiera internazionale in Italia sul tessile per la casa, nautica, spa, contract & hotellerie, un appuntamento irrinunciabile per le aziende più qualificate ed i brand più prestigiosi e dinamici del settore.

Il salone, promosso e organizzato da Firenze Fiera, giunto alla sua quarta edizione, si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 4 al 7 febbraio 2022. 

La nuova edizione si avvale di un ‘operazione di rebranding dal forte impatto visivo ispirata alla tecnica del patchwork, raggiunta collezionando, nello stesso visual, scampoli di tessuti classici dalle tonalità vigorose e accese e con l’inserto del giglio ‘fiorentino’ a paradigma della città di Firenze.

Negli oltre 11mila metri quadrati del piano inferiore del Padiglione Spadolini si potranno ammirare le nuove collezioni di biancheria per la casa, le ultime proposte in tema di tappezzeria, tendaggi, tessuti per l’arredo, tessile per spa, tessile per la nautica, contract, hotellerie, editoria tessile, fragranze. In mostra un ampio ed articolato campionario di prodotti per la casa e l’ambiente indoor e outdoor con un’attenzione particolare a lavorazioni e materiali etici ed ecosostenibili.

FIRENZE HOME TEXSTYLE è rivolta a tutti i key player del mondo dell’abitare e dell’home decor in un periodo contrassegnato da un nuovo modo di vivere il proprio habitat, che mette al centro il benessere della persona, vero fulcro e anima di ogni progetto.

Grazie al supporto di ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’Internazionalizzazione delle imprese italiane e Promofirenze – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze, per quattro giorni la Fortezza da Basso diventa luogo di incontro fra aziende e buyer selezionati, retailer, interior designer, concept store, negozi di arredamento, principali canali distributivi, oltreché giornalisti, influencer e blogger di settore.

La sezione espositiva sarà arricchita da un ricco programma di eventi collaterali con seminari, workshop con la partecipazione di personalità di prestigio internazionale del mondo dell’interior decor e dell’abitare.

Proseguendo sulla traccia della Stanza delle meraviglie (l’iniziativa realizzata con successo nell’edizione on line 2021 dedicata all’eccellenza del tessile in Toscana), lungo il percorso espositivo verranno esposti capolavori tessuti in prestito da prestigiose istituzioni culturali e musei italiani, come la Fondazione Arte della Seta Lisio, il Museo del Tessuto di Prato, il Museo della Paglia e dell’Intreccio di Signa, ecc. 

“Innovazione, sostenibilità e cultura del tessile saranno i punti cardine della prossima edizione di Firenze Home Texstyle che apre, nel 2022, la stagione delle mostre dirette di Firenze Fiera – dichiara Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera – mettendo in scena l’eccellenza del manufatto tessile attraverso la presentazione dei nuovi campionari e l’organizzazione di eventi collaterali che mixano l’heritage dei maestri d’arte italiani con le spinte futuribili del design e dell’home decor” .

L’ingresso è riservato agli operatori di settore su registrazione.

Orario di apertura: Tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00 – Ultimo giorno dalle 9.00 alle 16.00

 

 

 

 

 

Exemple

Firenze, 15 ottobre 2021. Si è svolto ieri pomeriggio, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio la quinta edizione del Florence Ambassador Award, riconoscimento promosso da Comune di Firenze, Destination Florence Convention & Visitors Bureau, Firenze Fiera e Camera di Commercio di Firenze, che premia personalità del mondo  accademico, culturale e professionale che hanno contribuito ad affermare l’immagine e la centralità di Firenze nella meeting industry  e nel mondo degli eventi.

In rappresentanza di Firenze Fiera hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento Francesco Prati, Presidente del Centro per la lotta contro l’infarto per il congresso “Conoscere e curare il cuore”, Anna Paola Concia, Coordinatrice del Comitato Organizzatore di Fiera Didacta Italia, Sergio Serni e Vincenzo Li Marzi, Co-presidenti del Congresso SIUD (Società italiana di Urodinamica), Federico Chiesi, Presidente di Sicrea e Mauro Grassi, Direttore di Earth Technology Expo, Andrea Riccardo Genazzani, presidente del Congresso ISGE  (International Society of Gynecological Endocrinoloy), in programma  nel maggio 2022.

A tutti e 33 i premiati è stato consegnata una copia del volume Dante scopre l’Europa. La geografia europea nella Commedia, il libro ideato da Lorenzo Becattini con prefazione  del presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, realizzato da Firenze Fiera in occasione dei 700 anni della morte dell’Alighieri.

“Firenze , da sempre capitale di conoscenza, formazione e saperi, ha  una vocazione naturale per il settore del congressuale – ha dichiarato il presidente di Firenze Fiera Lorenzo Becattini – come documentano gli 11 congressi internazionali acquisiti dalla città negli ultimi mesi da qui al 2027, grazie ad un lavoro di squadra portato avanti da Firenze Convention Bureau e Firenze Fiera insieme alla filiera locale. Il mio ringraziamento va al Convention Bureau e agli ambasciatori per quello che hanno fatto e sapranno fare per portare avanti, nel mondo, il nome di Firenze come città della cultura e dell’innovazione”.