Exemple

Firenze, 8 aprile 2021. L’edizione 2021 di MIDA – Mostra Internazionale dell’Artigianato si sposta in digitale mantenendo invariate le date ‘classiche’ di svolgimento della manifestazione, dal 24 aprile al 2 maggio.

L’evento si terrà su Emporio MIDA (emporiomida.mostrartigianato.it), la vetrina on line lanciata da Firenze Fiera nel giugno 2020 con l’obiettivo di sostenere 365 giorni all’anno le eccellenze dell’artigianato italiano e internazionale. favorendo il matching fra espositori, visitatori e buyer, con il supporto anche dei canali social della fiera (Facebook, Instagram e YouTube).

L’ammissione alla kermesse digitale è gratuita e riservata a tutti gli espositori già presenti alle ultime due edizioni di MIDA e ai nuovi artigiani che verranno selezionati mediante candidatura dal sito: www.mostrartigianato.it.

Sarà un’edizione speciale, rivolta a quanti hanno a cuore la ripartenza e il futuro dell’artigianato, settore tanto ereditario quanto innovativo, da sempre fiore all’occhiello del made in Italy nel mondo, che ha risentito fortemente della crisi pandemica ed economica di questi tempi. In campo una selezione di artigiani d’eccellenza che presenteranno on line i loro manufatti, le loro creazioni più rappresentative e innovative, in attesa del ritorno alla fiera fisica che si svolgerà con tutta la sua forza attrattiva e carica emozionale nei padiglioni espositivi e nelle Sale Monumentali della Fortezza da Basso dal 23 aprile al primo maggio 2022.

Da sabato 24 aprile a domenica 2 maggio sotto l’egida di MIDA – 85^ Mostra internazionale dell’Artigianato il pubblico potrà registrarsi sul sito della mostra e partecipare gratuitamente ad un ricco palinsesto di eventi on line realizzati con la partecipazione di personalità del mondo delle istituzioni, delle associazioni e grazie a quegli operatori di cultura attivi nel campo della bellezza del ‘fatto a mano’. La piattaforma proporrà un caleidoscopio di incontri e convegni, mostre 4.0, visite guidate virtuali al ‘fortilizio mediceo’ e performance in bottega, eventi di approfondimento e intrattenimento in collaborazione con alcune delle principali istituzioni culturali del territorio.

Si intitola CRAFT 4.0 la mostra curata dal Dipartimento di Architettura – Design Campus dell’Università di Firenze che presenterà uno spaccato a 360° sugli scenari futuribili che nascono dall’incontro fra ‘fatto a mano’, design e tecnologie d’avanguardia, declinati su cinque categorie: Natura/Lavoro/Uomo/Patrimonio culturale/Community. 

La Fortezza come non l’avete mai vista è l’iniziativa a cura di Firenze Fiera e l’Associazione Muse con visite guidate virtuali al fortilizio mediceo (dal 1978 sede espositiva della Mostra dell’Artigianato) che aprirà le sue porte per un racconto puntuale ed intrigante sulla storia del monumento, mostrando la bellezza anche dei suoi spazi più nascosti come i Sotterranei, il percorso che, con la ripartenza delle attività in presenza, sarà nuovamente visitabile per un’esperienza irripetibile all’interno delle viscere della Fortezza di San Giovanni.

Grazie alla collaborazione dell’Archivio della Regione Toscana, che metterà a disposizione alcuni pannelli fotografici del Fondo Archivistico dell’Ente Mostra Artigianato, sarà inoltre possibile ripercorrere alcuni dei momenti più significativi della mostra, dalle origini, nel marzo 1931, ai giorni nostri.

Fra le tante iniziative on line, acquista un valore culturale l’omaggio a due grandi artigiani fiorentini e storici espositori della mostra: Felice Botta, sensibile creatore di originali sculture in legno povero e materiali di recupero (come la facciata di Santo Spirito riprodotta in ogni foggia e colore, come pegno d’amore per la sua città dove era nato nel 1931) e Andrea Fedeli, terza generazione di una famiglia di restauratori, conosciuto in tutto il mondo per le sue importanti opere di restauro, tutela e valorizzazione di beni storico-artistici.    

Da non perdere anche l’iniziativa curata da Jean Blancheart, dedicata a Philippe Daverio, storico dell’arte, saggista, divulgatore televisivo e fino alla sua scomparsa, nel settembre scorso, direttore scientifico della rivista Art & Dossier, da sempre sostenitore dell’importanza di un progetto culturale 8di educazione alla bellezza e all’unicità dell’artigianato artistico italiano come antidoto alla globalizzazione del terzo millennio.

Per mantenere sempre vivo il rapporto con le botteghe artigiane Emporio MIDA presenterà il progetto Performance in bottega che prevede la realizzazione di performance artistiche all’interno di altrettanti laboratori artigiani in città e nei comuni limitrofi. L’obiettivo è quello di creare una connessione esclusiva fra il mondo dell’artigianato e quello dello spettacolo e della musica, due settori fortemente colpiti dalla crisi economica. La prima performance con brani di musica classica sarà visibile su Emporio MIDA dal 24 aprile. Protagonisti alcuni fra i più accreditati maestri artigiani che duetteranno con musicisti ed artisti di fama nazionale ed internazionale. La programmazione si concluderà con uno spettacolare evento live nel ‘palcoscenico’ della Fortezza da Basso nell’aprile 2022.

https://emporiomida.mostrartigianato.it

Exemple

Firenze, 7 aprile 2021. Si apre domani, giovedì 8 aprile, alle ore 15,00  la Giornata mondiale della Meeting Industry (GMID) con importanti momenti di formazione e networking e la presenza on line dei principali operatori della filiera nazionale e internazionale degli eventi. Riflettori puntati  sulle best practice e sugli studi scientifici e approfondimenti a sostegno della ripartenza. Fra i temi al vaglio quello della sicurezza negli eventi MeetSafe declinato nel claim “Meetings are Safe” che dà nome all’evento.

Nel corso dell’incontro  saranno presentate alcune case history candidate ad essere best practice per la ripartenza degli eventi: dall’esperimento olandese delle scorse settimane, presentato da MaartenSchram, Founder e CEO LiveComAlliance, e Thijs Peters, Presidente MPI The Netherlands Chapter, alle analoghe iniziative sperimentali di successo in Spagna, presentate da Jorge Rubio Navarro, Direttore Turespaña – Ufficio del Turismo Spagnolo Roma fino alla testimonianza tutta italiana di Firenze Fiera con Ilaria Da Frassini, Responsabile Ufficio Congressi che si farà portavoce del successo del XXXVII^ Congresso nazionale CONOSCERE E CURARE IL CUORE svoltosi  dal 1 al 4 ottobre 2020 alla Fortezza da Basso.

“E’ assolutamente possibile organizzare eventi in totale sicurezza – dichiara Ilaria Da Frassini  – come avvenuto durante l’ultimo congresso di cardiologia svoltosi a Firenze Fiera che ha riunito 1500 cardiologi provenienti da tutta Italia, grazie al lavoro del nostro staff e dei nostri partner ma soprattutto grazie ad un cliente ottimista e coraggioso che ha creduto in noi affidandosi scrupolosamente al nostro protocollo Firenze Fiera Sicura”.

“La certezza – ha concluso Da Frassini – è che c’è in tutti una grande voglia di ripartire e che il nostro settore è già pronto ad accogliere i partecipanti nel totale rispetto delle regole”.

 

 

 

 

 

Exemple

Firenze, 19 marzo 2021 – Si chiude stasera la quarta edizione di FIERA DIDACTA ITALIA con al suo attivo 658 eventi totali fra seminari, convegni, webinar e workshop immersivi e 16.000 ore formative erogate ai docenti.

Tante le nuove iscrizioni a questa edizione, che si è svolta interamente on line. Successo per le nuove sezioni formative come gli eventi dedicati alla scuola dell’infanzia 0-6, l’iniziativa Fare, non provare che ha messo in campo per la prima volta centinaia di dirigenti scolastici, il progetto Didacta in classe con il coinvolgimento entusiasta di intere classi di studenti, che per il primo anno hanno partecipato attivamente alla mostra.

Una edizione che, nell’area DIDACTA GREEN grazie alla partecipazione di tutti i protagonisti, ha messo al centro del dibattito formativo l’educazione ambientale, la difesa del pianeta, l’economia circolare e l’innovazione verde con un articolato programma di incontri, workshop e buone pratiche di sostenibilità.

Fra i relatori illustri, il segretario del Partito Democratico Enrico Letta (che ha preso parte al Convegno Educazione alla cittadinanza attiva e all’evento Musica e futuro virtuale promosso e organizzato dalla Scuola di Musica di Fiesole), Andreas Schleicher, Responsabile OCSE di Pisa, la virologa Ilaria Capua, il giurista Gherardo Colombo, l’attore e regista Alessandro Gassmann, la vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera, Rossella Muroni.

Nella passerella virtuale di Didacta Italia 2021 sono saliti anche tanti giovani con le loro storie, i loro sogni da raccontare e condividere con le nuove generazioni come il cantante ex professore di matematica Lorenzo Baglioni e Linda Raimondo, la ragazza ‘spaziale’ aspirante astronauta, studentessa di Fisica all’Università di Torino che ha parlato di “Scienze, Sogni, Materie Stem e Futuro”.

“Questa edizione interamente on line della mostra – ha affermato Lorenzo Becattini presidente di Firenze Fiera – è stata un’esperienza nuova, bella, affascinante e complessa e ha confermato come FIERA DIDACTA ITALIA rappresenti il più importante appuntamento annuale sull’innovazione della scuola italiana. Desidero pertanto ringraziare il Comitato organizzatore, Indire, tutti i nostri sponsor, partner e le aziende che ci hanno sostenuto oltre ai relatori, ai docenti iscritti e quei giovani che per il primo anno hanno partecipato alla fiera”.

“La prossima edizione – conclude Becattini – si svolgerà in presenza dal 10 al 12 marzo 2022 alla Fortezza da Basso, che sarà ancora una volta, con Firenze e la Toscana, crocevia dei percorsi  formativi e innovativi della scuola del nostro Paese”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Exemple

Firenze 25 febbraio 2021. Tutto è pronto per la quarta edizione di Fiera Didacta Italia, il più importante appuntamento in Italia sull’innovazione della scuola in Italia, on line da mercoledì 16 a venerdì 19 marzo.

La mostra, che si è svolta nelle edizioni precedenti alla Fortezza da Basso di Firenze e che tornerà in forma fisica nel 2022, presenta un programma scientifico coordinato da INDIRE e coinvolge attivamente le più prestigiose realtà italiane e internazionali nel campo dell’istruzione e della formazione, insieme ai Ministeri dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca.

In programma circa 160 eventi, tra convegni, workshop immersivi e seminari, che affrontano varie tematiche, dall’ambito scientifico e umanistico a quello tecnologico, fino allo spazio dell’apprendimento. Il programma è suddiviso per diverse tipologie di attività rivolte ai dirigenti, agli insegnanti delle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e di secondo grado, al mondo della ricerca e a quello universitario.

Fra le numerose iniziative in programma segnaliamo quelle dedicate alla musica rivolta ai docenti della primaria, secondaria di I e II grado. “Che lingua parla la Musica? Come fa a raccontarci le cose? Spunti per un ascolto consapevole ma libero” è il seminario in programma martedì 16 marzo dalle ore 13 alle ore 15 nel quale si parlerà del valore della musica come linguaggio universale, capace di raccontare solo realtà astratte e invisibili; da qui l’importanza di indirizzare gli alunni verso un ascolto libero della musica.

Sempre martedì 16 marzo alle ore 18,30 si apre l’evento “Progettare una unità di apprendimento interdisciplinare con la musica: come e perché”, durante il quale verrà presentato un modello di progettazione, attraverso una guida che tiene conto delle varie fasi di apprendimento, con alcuni esempi di possibili azioni didattiche musicali, anche in una prospettiva nuova, di didattica integrata.

“Pedagogia Hip Hop”, è il seminario di mercoledì 17 marzo (orario 13,30 -15) che pone al centro la valenza pedagogica della cultura hip-hop, che comprende, tra altre forme espressive, la musica rap, il genere più ascoltato attualmente dai più giovani.

Alle ore 11,00 di mercoledì 17 marzo Ilaria Capua presenterà “Il viaggio segreto del virus”, il suo nuovo libro dedicato ai ragazzi alla scoperta delle creature più piccole, dispettose e sorprendenti dell’universo. L’autorevole scienziata, direttrice del Centro di eccellenza One Health dell’Università della Florida insieme a Marco Cattaneo, Direttore di Le Scienze e National Geographic, ci accompagnerà in un sorprendente viaggio alla scoperta di quei 11 virus che nel corso dei secoli hanno cambiato la storia dell’umanità, Virus che viaggiano, si trasformano e tornano a galla quando sembravano scomparsi per sempre. Grazie a questo libro i virus diventano affascinante materia di scoperta del mondo naturale utilizzando un linguaggio idoneo all’apprendimento dei più giovani.

Dalla pandemia al post: competenze e risorse psicologiche per una scuola al centro della società è il convegno in programma giovedì 18 marzo (dalle ore 14 alle 16,00) promosso e organizzato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, con la partecipazione del presidente dell’Ordine David Lazzari. Livia Gigliuta dell’Istituto Piepoli, Matteo Lancini dell’Università degli Studi Milano Bicocca e Daniela Lucangeli dell’Università degli Studi di Padova.

 

                                                                                                                                                        www.fieradidacta.it

 

 

Exemple

Firenze 24 febbraio 2021. Sono tornate al loro originario splendore le mura cinquecentesche della Fortezza da Basso che affacciano sul piazzale Montelungo. E’ stato oggi completato il restauro di un’ulteriore porzione di mura che va ad aggiungersi a quelle già recuperate della cannoniera, con la postazione della bocca di fuoco a difesa della cortina muraria.

I lavori del primo lotto, avviati nel dicembre 2019, hanno interessato la cortina muraria del Bastione Bellavista e la porzione che si affaccia su piazzale Montelungo per un importo di 1 milione di euro. L’intervento di restauro, eseguito sotto la diretta supervisione della Soprintendenza e con la collaborazione del Cnr ha interessato l’eliminazione delle infestanti vegetali, la pulitura completa delle superfici in laterizio e in pietra forte, la sigillatura delle fessurazioni presenti negli elementi in pietra forte e il trattamento protettivo finale per tutte le superfici.

“L’avanzamento dei lavori ha superato i due terzi dell’intervento complessivo – ha affermato Titta Meucci, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Firenze – e proseguirà ora con il completamento del restauro della cortina e la realizzazione della pavimentazione del camminamento di ronda sulla sommità del Bastione Bellavista. Un intervento importante, progettato e diretto dai Servizi tecnici del Comune”.

“Siamo molto soddisfatti di questo avanzamento dei lavori di recupero della funzionalità e del valore artistico delle mura della Fortezza da Basso – ha dichiarato Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera  – che rappresentano un passo importante in avanti nel piano di recupero del fortilizio mediceo, asset centrale dell’offerta fieristico-congressuale di Firenze e della Toscana, anche in chiave di ripartenza post Covid.”

Exemple

Firenze, 8 febbraio 2021. Si chiude stasera (lunedì) con un bilancio più che positivo la terza edizione di FIRENZE HOME TEXSTYLE, la più importante fiera dell’arredo tessile in Italia che ha visto la partecipazione di una cinquantina di aziende top del settore che, per quattro giorni consecutivi, hanno ‘sfoderato’ nella piattaforma virtuale le ultime collezioni e le creazioni iconiche dei marchi rappresentati.

Soddisfazione da parte degli espositori che, in attesa di tornare alla fiera in presenza nei padiglioni della Fortezza da Basso nel 2022, hanno apprezzato i benefit della piattaforma attivata da Firenze Fiera che ha permesso il matching con oltre 1.500 nuovi buyer d’alto profilo professionale provenienti da 32 paesi del mondo, generando oltre 70.000 visualizzazioni delle pagine.

Grande interesse hanno registrato i Webinar che hanno mostrato le nuove tendenze del fashion design nel mondo del tessile, gettando già un occhio ai trend dell’autunno-inverno 2022/2023. La sezione commerciale è stata affiancata dal progetto WUNDERKAMMER – La stanza delle meraviglie, uno spazio interamente dedicato al manufatto tessile d’arte fra tradizione, innovazione e design custodito in luoghi d’eccellenza in Toscana come l’Antico Setificio Fiorentino, la Fondazione Lisio, il Museo Stibbert, il Museo del Tessuto di Prato e il Museo della Paglia di Signa.

FIRENZE HOME TEXSTYLE 2021, continuerà il suo corso fino al 21 giugno con il “Business Goin’ On”. Quattro mesi di attività e nuove opportunità di business nei quali gli espositori potranno continuare a incontrare virtualmente i buyer in meeting organizzati e spontanei e portare gli operatori a visitare la loro azienda e show room grazie alla Video Live Experience.  L’evento si chiuderà con il Firenze Home Texstyle Awards 2021 in programma il 22 giugno prossimo.

“Sono convinto che i momenti di crisi portano sempre a nuove opportunità, come dimostra questa nostra prima fiera digitale che sta chiudendo i battenti con grande soddisfazione da parte delle aziende e dei buyer – dichiara Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera. “Il nostro auspicio è quello di tornare presto alle fiere in presenza e di servirsi delle infinite potenzialità della rete come amplificatore, come un forte boost per andare ad intercettare quella clientela internazionale altamente qualificata che vive in paesi lontani e che difficilmente sarebbe in grado di visitare la nostra fiera”.

Exemple

Oltre 36.000 visualizzazioni nel primo giorno di mostra. Ottima la risposta delle aziende partecipanti con il 90,9% del gradimento

Firenze, 6 febbraio 2021. Oltre 36.000 visualizzazioni, 705 utenti distinti per un totale di 63.750 minuti di connessione. Sono questi alcuni dei dati principali registrati nel primo giorno di mostra di Firenze Home Texstyle che, dopo il successo delle prime due edizioni svoltesi alla Fortezza da Basso, mette in scena per la prima volta on line le nuove collezioni e i prodotti iconici di una cinquantina di aziende top dell’arredo tessile made in Italy, generando incontri B2B fra imprese e operatori dell’home decor nazionali e provenienti da 31 Paesi.

Un evento che, in attesa del ritorno alla fiera fisica nel 2022, va in soccorso del presente, creando una community sempre più allargata di compratori internazionali, pronti a connettersi in diretta live anche da luoghi e continenti lontani.

Firenze Home Texstyle 2021, la prima fiera on line organizzata direttamente da Firenze Fiera, prosegue fino a lunedì 8 febbraio e continuerà il suo corso fino al 22 giugno con il “Business Goin’ On”. Quattro mesi di attività e nuove opportunità di business nei quali gli espositori potranno incontrare virtualmente buyer, interior designer, creativi in meeting organizzati e spontanei e portare gli operatori a visitare la loro azienda e show room grazie alla Video Live Experience.

Grande interesse hanno registrato i Webinar di approfondimento culturale rivolti agli operatori del settore che se da una parte hanno aperto le porte a scrigni d’arte come la prestigiosa collezione di arredi tessili del Museo Stibbert, dall’altra hanno mostrato le nuove tendenze del fashion design nel mondo del tessile, gettando già un occhio ai trend dell’autunno-inverno 2022/2023.

 

Exemple

 

Firenze, 4 febbraio 2021 – Sono aperte le iscrizioni alla quarta edizione di Fiera Didacta Italia, il più importante appuntamento nazionale dedicato all’innovazione della scuola, che si svolgerà interamente online dal 16 al 19 marzo 2021.

Fiera Didacta Italia presenta un programma scientifico coordinato da INDIRE e coinvolge le più rilevanti realtà italiane e internazionali nell’ambito dell’istruzione e della formazione, insieme ai Ministeri dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca.

Sono circa 160 gli eventi, tra convegni, workshop immersivi e seminari, progettati su varie tematiche, dall’ambito scientifico e umanistico a quello tecnologico, fino allo spazio dell’apprendimento. Il programma è suddiviso per diverse tipologie di attività che possono interessare i dirigenti, gli insegnanti delle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e di secondo grado, il mondo della ricerca e quello universitario.

Per partecipare a Fiera Didacta 2021 è necessario registrarsi online, consultare il programma scientifico e selezionare le attività interessate, completando la procedura con l’acquisto del biglietto direttamente sul portale, anche utilizzando la carta del docente. La formazione e gli eventi saranno disponibili online, dal 16 al 19 marzo, sulla piattaforma di Didacta. Il biglietto, valido per tutti i quattro giorni di mostra, ha un costo di € 14,00.

“Siamo orgogliosi di organizzare per il quarto anno consecutivo a fianco di Indire e grazie alla preziosa collaborazione di Didacta International, del Ministero dell’Istruzione, del Ministero dell’Università e Ricerca e di tutti gli altri componenti il Comitato organizzatore, Fiera Didacta Italia, il più importante appuntamento sulla scuola in Italia. Un tema – dichiara Lorenzo Becattini presidente di Firenze Fiera, quello della formazione e didattica, che mi sta particolarmente a cuore, che considero fondamentale perché è nella scuola che vengono poste le basi per il futuro della classe dirigente di un paese. Sarà un’edizione speciale, prima del ritorno alla fiera fisica nel 2022, un’esperienza immersiva completamente nuova anche per noi che ci consentirà comunque di restare al fianco di tutti gli stakeholders del mondo della scuola”.

“L’edizione del 2021, che avremmo sperato potesse svolgersi in presenza – dichiara Giovanni Biondi, Presidente di INDIRE – rende certamente la Fiera diversa rispetto agli altri anni, ma non per questo meno ricca di contenuti. Nonostante le difficoltà legate all’organizzazione di molte sessioni online parallele, siamo riusciti a dare spazio a 160 eventi con relatori di alto livello scientifico, su argomenti che toccano le metodologie e gli strumenti utilizzati nella didattica, l’organizzazione scolastica, le discipline e il curricolo. I convegni e i seminari offriranno l’opportunità di avviare riflessioni e dibattiti sui temi principali e più attuali della scuola italiana, mentre la formazione immersiva sarà pensata, per quanto possibile a distanza, con modalità di interazione e coinvolgimento dei partecipanti nelle attività proposte dai docenti”.

  www.fieradidacta.itdidacta@firenzefiera.it

Exemple

Firenze, 3 febbraio 2021. Tutto è pronto per la terza edizione di FIRENZE HOME TEXSTYLE che si inaugurerà on line con un saluto di benvenuto del presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini, venerdì 5 febbraio alle ore 9.30.

Sarà un’edizione speciale, tutta on line, in attesa del ritorno alla fiera fisica nel 2022, con la partecipazione di una cinquantina di aziende e 60 marchi leader rappresentati del comparto manifatturiero italiano del tessile per la casa, nautica, spa, contract & hotellerie, editoria tessile, fragranze, settori che in questi ultimi mesi stanno registrando sempre più l’interesse del pubblico.

In campo, a fianco delle imprese, buyer di department store, concept store, architetti e interior designer, key player del settore arredo tessile ma anche opinion leader, giornalisti, influencer e blogger a caccia di nuovi trend e mood del momento.

L’evento aprirà i battenti venerdì 5 fino a lunedì 8 febbraio e offrirà numerose opportunità: dalla visita agli stand virtuali degli espositori nei diversi padiglioni al live Meeting in modalità video call, dagli Incontri B2B alla partecipazione a webinar per scoprire trend, stili, nuovi materiali e le ultime novità nei processi produttivi. A seguire, dal 9 febbraio al 21 giugno spazio al Business Goin’On dove sarà possibile approfondire i rapporti di business avviati nelle giornate di apertura, continuare a programmare appuntamenti ed effettuare la votazione degli Espositori per Firenze Home Texstyle Awards 2021, in programma il 22 giugno 2021.

Fra i webinar in calendario (con iscrizione gratuita previa registrazione sul sito www.firenzehometexstyle.com) , da non perdere sabato 6 febbraio alle ore 10,00 l’incontro con il Dipartimento di Architettura – DIDA dell’Università di Firenze sul tema Design dell’innovazione tecnologica nel settore del tessile: racconti, finalizzato a presentare alcuni scenari di innovazione nel settore del tessile abbinato al design attraverso la presentazione di progetti di ricerca condotti con aziende di settore.

Sempre sabato, per gli appassionati di collezionismo tessile, alle ore 11,00 la presentazione dei Tessuti e tappezzerie al Museo Stibbert a cura del Prof Enrico Colle, soprintendente del prestigioso Museo fiorentino.

Nella “Stanza delle meraviglie” sarà inoltre possibile conoscere ed ammirare alcuni tessuti d’arte, pezzi unici ispirati ai grandi capolavori del passato, conservati nelle manifatture storiche e nelle collezioni museali in Toscana: dall’Antico Setificio Fiorentino alla Fondazione Lisio, dal Museo Stibbert al Museo del Tessuto di Prato e il Museo della Paglia di Signa.

La mostra si avvale del patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Firenze, della Città Metropolitana di Firenze, della Camera di Commercio di Firenze e della Camera di Commercio di Pistoia e Prato.

Grazie alla collaborazione dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che per il primo anno ha deciso di valorizzare e sostenere la manifestazione e di Promofirenze, la fiera potrà contare sulla partecipazione di buyers provenienti da vari paesi europei quali Francia, Spagna, Croazia, Ucraina, Russia e Gran Bretagna oltre che da mercati strategici di riferimento internazionali quali Stati Uniti, Canada, Emirati Arabi, Hong Kong, Giappone, Colombia, Perù, Equador, Venezuela, Panama.

E’ previsto l’ingresso gratuito alla fiera per gli operatori del settore previa registrazione sul sito www.firenzehometexstyle.com

INFO: www.firenzehometexstyle.com

Exemple

Firenze, 2 febbraio 2021 – E’ partita l’opera di ristrutturazione estetica e funzionale del Palazzo degli Affari, che, insieme alla Fortezza da Basso e al Palazzo dei Congressi è parte integrante del quartiere fieristico-congressuale fiorentino gestito da Firenze Fiera – Congress & Exhibition Center.

Il progetto esecutivo, affidato da Firenze Fiera a Politecnica (fra le maggiori società di progettazione integrata a capitale italiano) è svolto in partnership con l’Arch. Elio Di Franco per il progetto architettonico, Consilium per la parte impiantistica e l’Ing. Riccardo Chiti per gli aspetti energetici.

La riqualificazione dell’edificio interessa vari ambiti, dalla scala architettonica e compositiva a quella impiantistica e legata al restauro dell’architettura contemporanea con il risanamento delle facciate esterne, di cui sarà preservata l’estetica originaria al fine di rendere un’immagine unica e coordinata dal punto di vista storico e funzionale.

Un nuovo corridoio ricavato sul fronte tergale al piano terra consentirà di massimizzare funzionalità e qualità estetiche dell’edificio, ottimizzando la fruizione degli spazi, anche grazie alla realizzazione di un’ampia scala di collegamento tra i piani interrato, terra e primo.

L’immobile potrà inoltre beneficiare di una terrazza panoramica alla sommità con vista sui principali monumenti della città, che sarà resa praticabile per gli eventi.

“Le operazioni di restauro dell’edificio stanno procedendo secondo il cronoprogramma fissato – dichiara Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera – A lavori ultimati il Palazzo degli Affari diventerà un elegante centro congressi e uno spazio espositivo ultramoderno secondo i più avanzati standard tecnologici, in un perfetto mix fra alta tecnologia, innovazione, impiego di risorse rinnovabili, ottimizzazione spaziale e funzionale. La ristrutturazione in atto avrà anche l’obiettivo fondamentale di riqualificare l’immobile in termini di efficacia ed efficienza energetica, per rendere l’opera ecosostenibile, in particolare attraverso la riqualificazione e risanamento dell’involucro, il suo adeguamento e l’aggiornamento degli impianti”.

“Il Progetto del Palazzo degli Affari è nato dall’esigenza della proprietà di rinnovare il palazzo costruito negli anni ’70 e di trasformarlo in un immobile di eccellenza e modernità all’interno del grande polo espositivo-congressuale di Firenze e della Toscana” – ha dichiarato Beatrice Gentili, Direttore Commerciale Italia di Politecnica – “L’expertise di Politecnica, unita a quella dei partner coinvolti, ha permesso di realizzare un progetto di restauro che consentirà di migliorare notevolmente la fruizione degli spazi e di rendere il Palazzo degli Affari un punto di riferimento nel settore fieristico a livello di impianti e dell’utilizzo di tecnologie di ultima generazione”.

 

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

GUARDA IL VIDEO DEL PROGETTO